Porte aperte a Sanremo: "Social e sociale . Il Festival 2024 è il nostro canto libero"

Al via la 74ª edizione. Amadeus: "Basta monologhi, spazio all’impegno". Allarme bomba: sgomberata villa Nobel, primi controlli negativi ma poi proseguiti.

Porte aperte a Sanremo: "Social e sociale . Il Festival 2024 è il nostro canto libero"

Porte aperte a Sanremo: "Social e sociale . Il Festival 2024 è il nostro canto libero"

Inizia stasera il 74° Festival della Commozione Italiana. Stasera sarà ospite a Sanremo la mamma di Gio Giò, il ragazzo, giovane musicista, di 24 anni di Napoli, ucciso per un motorino parcheggiato male. Domani sarà invece sul palco Giovanni Allevi: "Dopo due anni terribili lottando contro la sua malattia (mieloma, ndr), malattia da cui sta uscendo vincitore, verrà a raccontare la sua esperienza anche in nome di tante altre persone che sono nella sua situazione", ha spiegato Amadeus nel rituale incontro di ieri mattina con i giornalisti. Giovedì infine Stefano Massini con Paolo Jannacci presenteranno la loro canzone sul tema dei morti sul lavoro: "Ancora troppi", ha commentato Amadeus. "È la storia del figlio di un uomo morto sul lavoro quando lui era ancora piccolo".

Amadeus giura e spergiura che non ci sono contatti con i “trattori“, anche se aggiunge: "Se dovessero venire qui, li farò salire sul palco. È la protesta giusta, sacrosanta, di chi difende il proprio lavoro". Fiorello: "E sapete chi ci sarà in testa? Al Bano". Nel pomeriggio arriva la dichiarazione del leader del movimento, Danilo Calvan: "Un nostro rappresentante salirà sul palco, stasera o domani, siamo in contatto con l’organizzazione del Festival". In serata la smentita da viale Mazzini: nessun contatto con le associazioni degli agricoltori. Chissà se all’Arisrton risuonerà mai in questi giorni la cover di Rovazzi 2016: "Col trattore in tangenziale (andiamo a comandare)".

È insomma un’edizione all’insegna dell’impegno sociale, anche se poco prima lo stesso conduttore-direttore artistico aveva proclamato di volere un Festival all’insegna di "leggerezza e spensieratezza". In ogni caso, i monologhi, non si sa mai, vengono aboliti. TeleMeloni? Gli chiede subdola una collega. "L’amministratore delegato Roberto Sergio mi ha chiamato una sola volta, per dirmi di continuare come gli anni scorsi nella più completa libertà" (accanto a lui Fiorello fa delle facce come per dire mah, sarà...). Un’edizione monstre da trenta canzoni, si finisce alle 2,15 per dare la linea a Fiorello che la tiene fino alle 3.

Il primo giorno (anzi notte) vota la sala stampa – il secondo (domani) radio e televoto – giovedì idem – venerdì (serata dei duetti) un terzo televoto, un terzo radio, un terzo sala stampa. Sabato il vincitore sarà deciso dal solo televoto, prima per definire i primi 5, e poi il vincitore. A proposito, chi potrebbe essere? "Chiunque stili la classifica dei top 5 sbaglia di sicuro. Ma una cosa posso dirla: ci sarà una grossa sorpresa che nessuno si aspetta, un po’ come fu Mr. Rain l’anno scorso". Il settore superospiti è alquanto ristretto: John Travolta domani e Russell Crowe giovedì.

Intanto ieri sera verso le 23 un brivido ha scosso la vigilia. Una telefonata anonima ha segnalato la presenza di un ordigno a Villa Nobel, nelle vicinanze di Sanremo, dove era in corso una cena di Radio Mediaset con la presenza di numerosi artisti tra cui Negramaro, The Kolors, Ghali, La Sad, Dargen D’Amico e Sangiovanni, oltre che degli speaker di Radio Mediaset Diletta Leotta e Francesco Facchinetti. Sono intervenute le forze dell’ordine che hanno sgomberato la villa per eseguire i controlli, andati avanti per diverso tempo con l’aiuto degli artificieri. La polizia ha isolato la strada. Dai primissimi riscontri pare non essere emerso niente di particolare ma i controlli sono proseguiti tutta la notte.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro