Platone vale oro sul mercato antiquario: la prima edizione originale a stampa delle opere del grande filosofo greco, impressa in una tipografia all’interno di un convento di monache a Firenze nel 1484-85, ha stabilito il nuovo record mondiale: è stata aggiudicata, l’altra notte, a un’asta di Christie’s a New York per 1.026.000 dollari (la stima era di 200.000-400.000 dollari). Si tratta del prezioso incunabolo (come sono definiti i libri stampati con la tecnica a caratteri mobili tra la metà del XV secolo e l’anno 1500 incluso) che riporta i testi di Platone greco tradotti in latino dal celebre umanista fiorentino Marsilio Ficino, uno dei massimi studiosi della classicità durante il Rinascimento.