Giovedì 25 Luglio 2024
Pupo
Magazine

Il ricordo di Pupo: “Pino D’Angiò, eclettico e originale. E compagno di poker”

“Io, lui, Gianni Morandi, Eros Ramazzotti ed Enrico Ruggeri, durante i ritiri della Nazionale Cantanti, siamo stati protagonisti di partite memorabili”

Pino D’Angiò

Pino D’Angiò

L’altro ieri se n’è andato un altro amico: Pino D’Angiò. Anche se negli ultimi anni ci siamo frequentati poco, la stima e l’affetto che mi legavano a lui non sono mai venuti meno. Pino era un artista e un uomo originale, eclettico. Scriveva musiche e parole mai scontate e giocava benissimo a poker. Io, lui, Gianni Morandi, Eros Ramazzotti ed Enrico Ruggeri, durante i ritiri della Nazionale Cantanti, siamo stati protagonisti di partite memorabili.

Ricordo che ogni volta che riusciva a battermi, i suoi occhi curiosi e intelligenti si illuminavano. Si capiva che era contento. Per questo, anche se a qualcuno sembrerà un po’ bizzarro, desidero ricordarlo così.