I pinguini espellono le feci sparandole lontano dal nido
I pinguini espellono le feci sparandole lontano dal nido

Nel 2003 fu pubblicato uno studio seminale che gettava luce su un territorio inesplorato dalla scienza: la cacca dei pinguini. Per chi non lo sapesse, i simpatici pennuti hanno l'uso di "sparare" le feci a una notevole distanza dal nido, in modo da evitare di imbrattarlo. Intrigati dalle implicazioni fisiche del fenomeno, gli autori calcolarono la pressione prodotta dal pigoscelide antartico e dal pinguino di Adelia quando espellono le feci, ossia dai 10 ai 60 kilopascal a seconda della viscosità del materiale, molto più di quella che è in grado di esercitare un essere umano impegnato nella medesima funzione corporea. Lo sforzo valse agli scienziati l'assegnazione del premio Ig Nobel per la dinamica dei fluidi.

Ma l'argomento è ben lungi dall'essere esaurito. I ricercatori giapponesi Hiroyuki Tajima della Kochi University e Fumiya Fujisawa del Katsurahama Aquarium, partendo proprio da quel primo studio che loro definiscono "lavoro pionieristico", hanno ripreso in mano i calcoli per ampliare i risultati acquisiti. La ricerca precedente, infatti, considerava solo un generico getto di escrementi in linea orizzontale, che mediamente copre circa 40 centimetri di distanza.

Tuttavia, i pinguini in natura non lanciano solo in orizzontale. E allora, fin dove può spingersi il loro potente "cannone" posteriore quando esplode il colpo da una posizione rialzata – ad esempio da una roccia – e con un un'inclinazione diversa? Risposta: fino a 1,34 metri di distanza massima. Una prestazione ragguardevole, se si pensa che i pinguini di Humboldt presi in esame sono alti mezzo metro. Inoltre, in base alle loro equazioni Tajima e Fujisawa hanno stabilito che la pressione rettale dei pinguini è superiore rispetto a quella stimata nello studio ispiratore.

Al di là dell'interesse accademico, la trattazione ha anche un valore pratico. Come spiegano loro stessi: "Questi bombardamenti rischiano talvolta di mettere in imbarazzo i custodi in ambienti come gli acquari. È importante sapere che distanza le feci dei pinguini possono coprire dal loro punto di origine. Tale informazione può salvare i custodi dalla crisi".


Leggi anche:
- Questo strano animale è il primo vertebrato della storia con un morso velenoso
- La sorprendente dieta degli squali bianchi: ecco cosa mangiano
- 12 incredibili creature che vivono nei mari