Ricetto di Candelo, in Piemonte
Ricetto di Candelo, in Piemonte

Roma, 25 febbraio 2021 - Borghi medievali, natura, arte e sacralità: il Piemonte è pieno di località molto interessanti da visitare, perfette anche per una gita di qualche ora per lasciarsi alle spalle lo stress della città. Scopriamo 5 destinazioni interessanti – a meno di due ore da Torino – da visitare nei prossimi mesi.

Sacra San Michele
La Sacra di San Michele è un’antichissima abbazia costruita poco prima dell’ano Mille sulla cima del monte Pirchiriano, a soli 40 km da Torino e in piena Val di Susa. Riconosciuto monumento simbolo della Regione Piemonte, questa spettacolare abbazia è anche il luogo che ha ispirato lo scrittore Umberto Eco per il suo celebre best-seller “Il nome della Rosa”. La vista che regala ai visitatori la Sacra di San Michele è assolutamente unica: Torino e tutta la valle, un mix perfetto tra panorama urbano e natura. All’interno della Chiesa principale sono sepolti membri della famiglia reale di Casa Savoia. L’abbazia è aperta alle visite – al momento - con i seguenti orari: lunedì – venerdì 9.30 – 16.30, domenica e giorni festivi accesso consentito solamente per la S. Messa delle ore 12.00, sabato chiuso.

Stresa
Chi ama il lago e vuole restare all’interno della regione Piemonte può fare rotta verso Stresa. Questa piccola e molto caratteristica cittadina ubicata sulle rive del lago Maggiore è ricca di storia e di bellezze naturalistiche. Da qui partono, infatti, numerose escursioni verso i percorsi di trekking della zona e i traghetti per le isole Borromee, all’interno del lago. Stresa, inoltre, offre l’occasione giusta a chi è alla ricerca di relax, con le sue stradine tranquille e le numerose botteghe artigianali dove comprare i prodotti tipici e dell’ottimo vino.

Castello di Monticello
Chi ama le Langhe e le costruzioni medievali ha, nel Castello di Monticello, una destinazione perfetta all’interno del Piemonte. Situato a pochi chilometri da Alba, nel centro di una delle zone enogastronomiche più importanti della regione, il Castello di Monticello è una delle più imponenti e meglio conservate costruzioni medievali della zona. La struttura si sviluppa su tre piani, sovrastate da un imponente ronda. I proprietari, dal 1372, sono la famiglia Roero. Tutte le domeniche - e gli altri giorni della settimana solo su prenotazione - è possibile percorrere le stanze di questa straordinaria fortezza.

Usseaux
Questo piccolo centro in provincia di Torino è famoso per le caratteristiche case in pietra e legno che popolano il paese e per le originali fontane che è possibile trovare percorrendo le stradine del centro storico. Lungo le mura di Usseaux, inoltre, si possono ammirare numerosi murales che raffigurano la vita contadina, la natura e gli animali tipici di questa zona del Piemonte. Da provare, in un ristorante o nelle numerose botteghe cittadine, il formaggio tipico che si produce a Usseaux:
il Plaisentif, chiamato anche il formaggio delle viole, ricco di essenze di fiori.

Ricetto di Candelo
Questo paese in provincia di Biella offre ai visitatori un borgo medievale ottimamente conservato per passeggiare indietro nel tempo fra botteghe artigiane ancora attive. Nei dintorni si dipanano numerosi percorsi di trekking verso la vicina riserva naturale della Baraggia. Dal centro città, inoltre, parte un’escursione storico-naturalistica che associa alle bellezze culturali e artistiche di Ricetto di Candelo, la natura rigogliosa e quasi incontaminata della zona adiacente.