Pian della Mussa, in Piemonte
Pian della Mussa, in Piemonte

La bella stagione sta per arrivare e l’allentamento delle misure ristrettive dovute alla pandemia da Covid permettono finalmente di fare delle belle passeggiate all’aria aperta. Scopriamo 5 mete in Piemonte adatte ad escursionisti alle prime armi, da fare anche con i bambini.

1. Monti Pelati
I Monti Pelati, chiamati anche Monti Rossi, sono una stretta e panoramica fascia di colline tra i borghi di Baldissero Canavese e Vidracco, in provincia di Torino. La particolarità di questa meta è il paesaggio quasi completamente arido, che fa sembrare i Monti Pelati estranei al resto del territorio. Si tratta, infatti, di un luogo ricco di rocce ferrose e povero di vegetazione. Il percorso escursionistico di 5 km che si sviluppa tra queste colline dura circa un’ora e mezza ed è molto agevole – tranne forse la prima parte che conduce a un piccolo bosco - da fare anche con i bambini. Il sentiero è segnalato ed è molto indicato per fotografie panoramiche.

2. Pian della Mussa
Il Pian della Mussa è vasto altopiano lungo più di 2 km formatosi dal riempimento di un lago glaciale. Si trova in provincia di Torino, nel comune di Balme, ed è una meta ideale per un’escursione in famiglia. Il percorso che parte dal paese, lungo 9 km tra andata e ritorno, permette di raggiungere l’altopiano in circa 50 minuti e si sviluppa in uno splendido bosco di pini. La strada è sterrata e si può percorrere agevolmente anche con i bambini. Solo l’ultima parte dell’escursione, quella che porta al rifugio sul Pian della Mussa, è un po’ più impegnativa, con una salita ripida.

3. Colle del Lys
Il Colle del Lys è una delle alture più suggestive della Val di Susa. È molto apprezzato dagli escursionisti meno esperti perché è possibile arrivare facilmente in auto alla partenza dei numerosi sentieri che portano alla vetta. Si può infatti lasciare la macchina nel grande parcheggio a valle e salire verso il Lys. Il percorso più semplice – segnalato con dei cartelli fin dalla partenza – dura circa un’ora ed è adatto anche ai piccoli. Per gli escursionisti più esperti sono disponibili sentieri più complicati che portano alle numerose cime delll’area.

4. Anello del Becco Nero
Leggermente più complicato rispetto agli altri ma adatto, comunque, ad escursionisti alle prime armi, magari con bambini non troppo piccoli, è il percorso denominato Anello del Becco Nero. Il sentiero, tra i più panoramici del Piemonte, costeggia e abbraccia la Rocca la Meja, una delle poche montagne dolomitiche della regione. La partenza si trova in località Colle di Valcavera e l’intera escursione dura circa due ore e mezza, per un totale di 10 km.

5. Vallone del Roc
Il vallone del Roc, in provincia di Torino, si trova all’interno del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Si tratta di uno dei baby trekking più belli e importanti del Piemonte e dura circa 6 ore. La partenza è in località Noasca. Da qui, dopo un piccolo sentiero un po’ ripido, si arriva nel vallone dove è possibile ammirare una splendida cascata naturale. Facile ed emozionante incrociare la fauna che popola questa parte di territorio, soprattutto stambecchi.