Cura dei piedi in estate
Cura dei piedi in estate

Sandali, infradito, passeggiate in spiaggia: durante la stagione estiva i piedi sono quasi sempre in mostra. Ecco come proteggerli e curarli per prepararli alla pedicure e non accusare i classici inestetismi che li affliggono quando fa caldo.

L’igiene quotidiana è fondamentale
Molto spesso quando, dopo una giornata di mare, ci concediamo una doccia rilassante, tralasciamo di prenderci cura dei piedi. Non c’è nulla di più sbagliato. Come tutte le altre parti del corpo, infatti, i piedi hanno bisogno di un’accurata igiene quotidiana per restare in forma ed evitare che si disidratino. Il consiglio è quello di usare sempre un sapone con ph neutro non aggressivo, massaggiarli con cura sotto la doccia e, soprattutto, asciugarli molto bene. La pelle umida, infatti, è più soggetta a infezioni e rischia di far insorgere funghi.

Uno scrub per ammorbidirli
In estate capita molto spesso di avere i piedi secchi e, quindi, più a rischio di screpolature e tagli. Per questo motivo è fondamentale fare uno scrub ai piedi almeno una volta ogni tre/quattro giorni. Per prepararne uno naturale in casa si può usare il miele, il sale grosso, l’olio d’oliva e il limone. Il composto va quindi amalgamato e spalmato sui piedi sfregando la pelle per eliminare le cellule morte e donare alla cute dei piedi morbidezza e lucentezza. Al termine del trattamento non bisogna dimenticare di usare una crema idratante.

La banana per i piedi screpolati
Per curare le screpolature dei piedi in estate si può provare un trattamento faidate molto efficace. Basta usare una banana molto matura, schiacciarla fino a renderla una poltiglia e poi applicare il composto ottenuto sulle parti del piede che sono screpolate. La crema naturale deve stare in posa per almeno dieci minuti e al termine del trattamento i piedi vanno risciacquati con acqua calda e poi immersi nell’acqua fredda.