Il Piccolo Principe come appare negli schizzi ritrovati a Winterthur
Il Piccolo Principe come appare negli schizzi ritrovati a Winterthur

Winterthur (Svizzera), 18 agosto 2019 - Erano riposti in una cartellina, al sicuro. Ma nessuno si ricordava più della loro esistenza. Ora il piccolo tesoro è riemerso dall’oblio, ritrovato in una vecchia casa nel nord della Svizzera. 
Si tratta di alcuni schizzi inediti del Piccolo Principe, capolavoro scritto e illustrato da Antoine de Saint-Exupery (1900-1944) che da generazioni continua ad emozionare grandi e piccini, tanto da farne uno dei libri più letti al mondo.
Tutto ha inizio nel grande edificio che si trova nel centro storico di Winterthur, cantone di Zurigo nel nord della Svizzera, dove il magnate immobiliare e gran collezionista Bruno Stefanini (morto nel dicembre 2018 all’età di 94 anni), aveva riposto quei fogli in mezzo a migliaia di altre opere d’arte. L’occasione, un indispensabile inventario. E la ricerca ha dato i suoi frutti... 

"Abbiamo trovato i bozzetti acquistati nel 1986 a un’asta a Bevaix, in Svizzera, conservati in una cartella di cartone e in ottime condizioni", conferma Elisabeth Grossman, curatrice della Fondazione per l’arte, la cultura e la storia di Winterthur. Dentro tre disegni: il bevitore sul suo pianeta (al centro), il boa che digerisce un elefante con annotazioni scritte a mano e il Piccolo Principe con la volpe. Con i bozzetti, una poesia illustrata con un piccolo disegno e una lettera scritta all’amata moglie Consuelo, "un piccolo fiore prezioso di cui prendersi cura", come la rosa di cui Saint-Exupery avrebbe scritto nella sua fiaba.

"Non datati, i bozzetti sono stati realizzati a china e acquarello su carta spessa delle poste aeree francesi - sottolinea la curatrice della Fondazione - . La nostra intenzione adesso è contattare la Morgan Library di New York, che già possiede le illustrazioni originali del volume". 

Scrittore e aviatore di nobili origini, ma soprattutto viaggiatore e sognatore, Antoine de Saint-Exupery scrisse Il Piccolo Principe, capolavoro tradotto oltre 250 lingue, nel 1943: incentrato sulla figura di un bambino, un principe proveniente da un lontano asteroide, racconta i vari incontri che il piccolo protagonista fa con i personaggi più stravaganti. Conoscenze che gli fanno pensare a quanto siano strani i grandi.
L’opera, poetica e intima, ha come tematiche principali il senso della vita, l’amore e l’amicizia: le illustrazioni originali sono conservate alla Morgan Library di New York. Gli schizzi di Winterthur sarebbero pertanto degli studi preliminari: fra questi e i disegni pubblicati si notano infatti evidenti differenze.