Il cast di Pechino Express 2020
Il cast di Pechino Express 2020

Roma, 18 febbraio – Seconda tappa di Pechino Express 8. Dopo l’ottimo esordio della prima puntata - che ha conquistato 1.936.000 di spettatori pari al 9,2% di share e il successo social con dati che hanno superato le 320mila interazioni collocando il programma al primo posto tra quelli più commentati dell’intera giornata – oggi, 18 febbraio, in prima serata su Raidue va in onda la seconda puntata di ‘Pechino Express. Le stagioni dell’Oriente', l’adventure-game condotto da Costantino Della Gherardesca.

La guida tv di Quotidiano.net

Lo scenario è ancora quello della Thailandia. Dopo la prima faticosissima tappa - che ha visto l’eliminazione della coppia Padre e Figlia, cioè Marco Berry e Ludovica Marchisio - i viaggiatori si preparano a ripartire da Surat Thani (traguardo della prima tappa) per raggiungere, dopo 486 km, Hua Hin, passando per Wat Khao Chong Kaeo, tempio buddista noto per le scimmie selvatiche che dimorano sulle sue scale.

Ai nastri di partenza di questa seconda tappa ci sono nove coppie: le Collegiali (Nicole Rossi e Jennifer Poni), le Figlie d’Arte (Asia Argento e Vera Gemma), i Gladiatori (Max Giusti e Marco Mazzocchi), i Guaglioni (Gennaro Lillio e Luciano Punzo), gli Inseparabili (Valerio e Fabrizio Salvatori), Mamma e Figlia (Soleil Sorge e Wendy Kay), i Palermitani (il duo comico ‘I Soldi Spicci’ formato da Annandrea Vitrano e Claudio Casisa), le Top (Ema Kovac e Dayane Mello) e i Wedding Planner (Enzo Miccio e Carolina Gianuzzi).

Le prime strategie sono emerse durante la scorsa puntata: tra i Guaglioni e Soleil non corre buon sangue visto lo sgambetto scorretto dell'ex isolana, mentre la mamma di Soleil si è lasciata sfuggire un dito medio alle Top. Figlie d'arte e Collegiali sono quasi sempre ultime ma hanno una grande intesa di coppia. Sintonia perfetta anche tra i Gladiatori che hanno vinto la prima tappa, mentre i più agguerriti sono i Wedding Planner con Enzo Micchio che tutto vestito di bianco non si ferma davanti a niente, neppure davanti al pick-up con il letame. Insomma, la gara è appena iniziata ma si preannuncia molto serrata e senza esclusione di colpi.