di Nicole Fouquè

Nasce da un sogno lontano, da una terra che esprime energia, fermento, calore e vitalità; nasce dall’esigenza di creare, di mettere la propria visione a servizio degli altri e di rendere la vita stilisticamente più colorata. Questa è Paquito, azienda che dagli anni ’70 racconta il suo spirito innovativo e dinamico con i suoi inconfondibili prodotti; una realtà figlia di un’Italia che sa raccontarsi e che tramanda di generazione in generazione il proprio sapere proprio come ha fatto Nino Calzolari con il figlio Omobono e sua moglie Silvana Carboni. Da principio l’azienda produceva sia la donna che l’uomo poi negli anni si è concentrata esclusivamente sul segmento femminile e su quello che rappresenta il know-how: la maglieria. La passione per il Messico ispira il nome di quella che oggi è una realtà ben consolidata nel campo pronto moda e che ha saputo raccontarsi negli anni mantenendo sempre la sua identità e la sua appartenenza. Oggi è la terza generazione a portare avanti quanto costruito con Riccardo che ne è divenuto titolare oltre che custode dei segreti più profondi di un successo mantenuto negli anni. La forza di Paquito? Guardare negli occhi le proprie clienti, saperle riconoscere e accompagnare per farle sentire sicure.

La maglieria e le sue lavorazioni sono il fiore all’occhiello in grado di rendere un capo Paquito riconoscibile: cashmere, lana, cotoni o sete non conoscono segreti per le esperte mani dell’azienda che negli anni ha saputo costruire la propria identità su questo focus pur sviluppando tuttavia un prodotto completo che sapesse dare un’offerta ampia. La donna Paquito ha una vestibilità regolare che non rincorre gli stereotipi e non si sente standardizzata dai modelli e da ciò che le è intorno. Ama la ricerca e il “fatto con cura” proprio come le produzioni rigorosamente Made in Italy che l’azienda sottolinea, come la quasi totale esclusione di fibre sintetiche. Perché Paquito sa bene cosa vuole essere cosa vuole raccontare, c’è grande verità in ogni sua creazione proprio perché è questo il suo valore aggiunto: l’essere fedele a sé stesso. Nasce come “Pronto Moda” ed a questa etichetta vuole appartenere perché è lì che può dare il giusto contributo, da qui la scelta di non presentare collezioni stagionali ma creare e produrre per soddisfare le richieste evitando sovraproduzioni. Una scelta che va incontro anche alle tematiche ambientali e ad una mentalità virtuosa volta all’evitare sprechi. In una consapevole evoluzione c’è anche lo spazio per la digitalizzazione che l’azienda porta avanti già da tempo con la vendita be to be sia per le aziende ma anche per i privati. Un modo per essere ancora più vicino al cliente e per rimarcare quanto Paquito sia ciò che rappresenta: l’esserci.