Orlando Bloom al Vanity Fair Oscar Party 2019
Orlando Bloom al Vanity Fair Oscar Party 2019
Capita a tutti di farsi fare un tatuaggio e poi scoprire piccoli o grandi errori: anche Orlando Bloom è caduto in fallo, ma nel suo caso lo sbaglio è un po' più grossolano. Aveva deciso di tatuarsi sul braccio il nome del figlio in codice morse. Poi l'ha mostrato orgoglioso al popolo di Instagram, che però gli ha fatto notare che l'elenco di punti e linee componeva la parola Frynn e non invece quella giusta, Flynn. Mancava insomma un punto, perché la R si scrive punto-linea-punto, mentre la L è punto-linea-punto-punto. A un mese di distanza Bloom è tornato a postare una foto, questa volta per evidenziare la correzione e anche l'aggiunta del nome Sidi, quello cioè del vecchio cane dell'attore.



Orlando Bloom non è il solo

Fra le star, ci sono altre persone che hanno subito una sorte simile a quella di Orlando Bloom. Per esempio Rihanna, che ha sul collo una scritta in francese ("rebelle fleur") che in realtà non significa niente. Oppure Ariana Grande, che ha voluto farsi tatuare in giapponese il titolo della sua canzone '7 Rings' e invece ha ottenuto una scritta in ideogrammi che significa "small charcoal grill" (cioè piccola griglia a carbone).

Anche Harry Styles ha il suo scheletro nell'armadio: intendeva trascrivere sulla pelle del braccio il verso di una canzone della band australiana The Temper Trap che dice "won't stop to surrender" e invece si è ritrovato un più lungo "won't stop 'till we surrender'. Lo stesso gruppo musicale gli ha fatto notare l'errore, con imbarazzo di tutti.