Elizabeth Taylor, nata a Londra nel 1932 e morta a Hollywood il 23 marzo 2011
Elizabeth Taylor, nata a Londra nel 1932 e morta a Hollywood il 23 marzo 2011

Dieci anni fa scompariva la grande dame del cinema. Il 23 marzo del 2011 moriva Elizabeth Taylor, aveva 79 anni e la morte fu causata da un arresto cardiaco. L’attrice soffriva tuttavia da tempo di cuore. Considerata una delle donne più belle al mondo, la Taylor dagli occhi viola ha lasciato un’eredità a Hollywood che ha pochi precedenti. Nata alla periferia di Londra da genitori americani, Liz esordì al cinema ancora bambina con film come Torna a casa, Lassie! (1943) e Gran Premio (1944). L’apice del successo arrivò fra gli anni Cinquanta e Sessanta con, solo per citarne alcuni, La gatta sul tetto che scotta (1958), Improvvisamente l’estate scorsa (1959), Cleopatra (1963), La bisbetica domata (1967). Vinse due volte il Premio Oscar alla migliore attrice nel 1961 per Venere in visone e nel 1967 per Chi ha paura di Virginia Woolf?.

La diva fu una delle prime attrici di primo livello a posare quasi nuda su Playboy e sempre tra le prime ad apparire senza veli in un film di circuito. Elizabeth Taylor – carattere indomabile – ebbe anche una tumultuosa vita privata, si sposò otto volte ed ebbe sette mariti (due nozze con Richard Burton). E l’attrice fu anche molto attiva a livello umanitario. In particolare dopo la morte del grande amico Rock Hudson nel 1985 fu tra le fondatrici dell’American Foundation for Aids Research.