Gli inglesi sono abituati a pronunciare il nome della crema "NAT-ella" o "NIU-tella"
Gli inglesi sono abituati a pronunciare il nome della crema "NAT-ella" o "NIU-tella"

Roma, 9 febbraio 2021 - Per gli italiani non ci sono mai stati dubbi: Nutella si dice Nutella, esattamente così come è scritto. Ma nei paesi anglosassoni, dove pure la crema spalmabile è una presenza di successo da decenni, la pronuncia corretta del suo nome è sempre stata avvolta nel mistero e ha dato vita a diverse scuole di pensiero. Finalmente qualche giorno fa un portavoce della divisione inglese e irlandese dell'azienda produttrice, la Ferrero, ha fornito la versione ufficiale risolvendo il dilemma, ma la rivelazione ha preso in contropiede gran parte dei consumatori.

Un sondaggio aveva infatti rivelato che il 78% dei sudditi della corona è abituato a chiamarla "NUT-ella", che in italiano suona "natella"; d'altra parte, il nome del prodotto era stato ispirato proprio dalla parola inglese per nocciola, ossia "nut", e quindi il fraintendimento si può considerare legittimo. Il 6% è convinto invece che la versione giusta sia "new-tell-uh" (con la sillaba iniziale "nu" letta "niu"), mentre il 3% ha ammesso che brancola nel buio e non ne ha la minima idea. Solo una minoranza, il 12%, dice "NOU-tella", che equivale grossomodo alla pronuncia nostrana.

Il 5 febbraio scorso, in occasione del World Nutella Day, è sceso in campo James Stewart, il direttore del marketing responsabile della crema per il mercato del Regno Unito e dell'Irlanda: "Essendo la Nutella apprezzata in ogni angolo del mondo, esistono da tempo alcuni divertenti dibattiti su come vada pronunciata. Il nostro team vuole condividere come lo diciamo noi", ossia appunto leggendo la NU con un suono simile a come si fa in italiano. Stewart ha così smentito la versione che qualche anno fa era stata messa in giro dal sito ufficiale statunitense, che nelle faq scriveva che la pronuncia corretta è "new-tell-uh".