Al centro della trama un gruppo di adolescenti berlinesi
Al centro della trama un gruppo di adolescenti berlinesi

Il libro 'Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino' (1979) e il film omonimo del 1981 hanno rappresentato una tappa fondamentale all'interno della discussione sulla tossicodipendenza: ora siamo alla vigilia del debutto della serie TV omonima, che esce in streaming su Amazon Prime Video venerdì 7 maggio, trasformando in un racconto corale quello che era un punto di vista singolo. Riuscirà questo show a rilanciare un confronto costruttivo attorno al tema delle droghe, il cui abuso continua a essere di estrema attualità pur restando ai margini del dibattito pubblico?

'Noi i ragazzi dello zoo di Berlino', tutto sulla serie TV

La trama racconta di un gruppo di adolescenti berlinesi: alcuni hanno problemi relativamente comuni, altri traumi molto più gravi, figli di molestie e violenze. Un pregresso che, unito a un certo nichilismo e alla mancanza di prospettive, spinge questi giovani verso la droga. Quando interviene la dipendenza diventa prioritario trovare il denaro per acquistare la prossima dose e ciò li precipita nella prostituzione e nel degrado. Riusciranno a venirne fuori? E se sì, a quale prezzo?

All'origine della serie TV c'è il libro che Christiane Vera Felscherinow scrisse insieme a due giornalisti del magazine tedesco Stern (Kai Hermann e Horst Rieck): era un racconto autobiografico, diretto e senza falsi pudori, sulla discesa all'inferno di Christiane. Quelle pagine ispirarono l'omonimo film diretto da Uli Edel, che a sua volta fu determinante per imporre un dibattito pubblico sul problema della tossicodipendenza. Il nuovo 'Noi i ragazzi dello zoo di Berlino' torna a parlare di droga, prostituzione e brutture varie, ma amplia lo sguardo e trasforma la trama in un racconto corale, che dedica maggiore spazio agli amici di Christiane.

Due parole sul cast: Christiane è interpretata da Jana McKinnon ('Beautiful Girl'), mentre gli altri adolescenti del suo gruppo hanno i volti di Lena Urzendowsky ('Come vendere droga online'), Lea Drinda ('Ultima traccia Berlino'), Michelangelo Fortuzzi ('Alles Isy'), Jeremias Meyer ('Sorelle vampiro') e Bruno Alexander ('Grani di pepe').
 




Il trailer doppiato in italiano

 

 

Come guardare la serie TV

'Noi i ragazzi dello zoo di Berlino' è composta da 8 episodi, che ovviamente non sono adatti per la visione dei più piccoli: Amazon Prime Video li pubblica all'interno del proprio catalogo di contenuti in streaming il 7 maggio. Coloro che volessero cimentarsi in un confronto diretto, sappiano che sempre su Prime Video c'è anche il film omonimo del 1981.

Leggi anche:
- Blake Lively casalinga e sicario nell'adattamento di 'Lady Killer'
- Hannah John-Kamen è la guerriera barbara Red Sonja
- La Regina Elisabetta lancia la sua birra