In videochat con l'elefante: un regalo di Natale originale - Foto: press anantara.com
In videochat con l'elefante: un regalo di Natale originale - Foto: press anantara.com

Roma, 24 novembre 2020 - Invece del solito maglione o della solita collana, questo Natale puoi fare un regalo molto più originale (e al tempo stesso sostenere una buona causa): una videochat su Zoom con un elefante e con Babbo Natale. L'iniziativa è stata lanciata dall'Anantara Golden Triangle Elephant Camp & Resort, un resort di lusso in Thailandia che gestisce un'oasi per i pachidermi, in collaborazione con la Golden Triangle Asian Elephant Foundation.

Si tratta di un modo particolare per raccogliere donazioni, necessarie per sostenere i costi del mantenimento dei grandi animali che vivono in questo angolo di foresta. Il resort e la fondazione salvano gli elefanti sfruttati e abbandonati in giro per il paese, che qui trovano un luogo dove vivere liberi, assistiti e protetti dagli abusi. Attualmente l'oasi ne accoglie ventitré, insieme ai mahout (i custodi che si occupano di ciascuno di essi) e alle loro famiglie. Tre elefanti – Boon Rod, Kam Mool e Thong Inn – sono stati adottati nei mesi scorsi come "rifugiati per la Covid-19": costretti a esibirsi per il divertimento degli stranieri, rischiavano di essere abbandonati dai loro proprietari che non erano più in grado di badare a loro, a causa del lockdown che ha messo in ginocchio il turismo.

Le videochat festive si svolgeranno via Zoom solo in quattro giorni: alla vigilia, a Natale, all'ultimo dell'anno e a capodanno. Durante i venti minuti del collegamento in diretta, i partecipanti seguiranno gli elefanti mentre passeggiano nella giungla, accompagnati da un "presentatore" vestito da Babbo Natale, dai mahout e da un biologo o un veterinario, che potrà rispondere a domande e curiosità. Gli slot saranno disponibili in un numero limitato, e vista anche l'occasione speciale richiederanno una donazione piuttosto cospicua, a partire da un minimo di 2500 dollari.

Ci sono però delle alternative meno dispendiose per fare comunque un pensierino natalizio e aiutare i pachidermi: ad esempio, 200 dollari per una chiamata Zoom nei giorni non festivi, 20 dollari per dare da mangiare a un elefante per un giorno, 110 per supportare una settimana di lavoro dei ranger che combattono il bracconaggio. Chi fosse interessato può contattare direttamente la Golden Triangle Asian Elephant Foundation.

Leggi anche:
- Sri Lanka, le impressionanti foto degli elefanti che mangiano i rifiuti di una discarica
- Dove vivono le api: la prima mappa globale ci aiuterà a salvarle
- Il più grande, il più veloce, il più forte: 10 record del regno animale