Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 giu 2022

Nastri d’argento fra Sorrentino e Martone

4 giu 2022

Ai Nastri d’argento 2022 che saranno proclamati a Roma, nell’arena del Maxxi il 20 giugno, il record di candidature (dodici) è di Paolo Sorrentino con il suo È stata la mano di Dio seguito dalle dieci di Ariaferma di Di Costanzo e quindi da Freaks out di Mainetti e dai due film di Martone Nostalgia e Qui rido io. Quattro di questi film sono stati presentati al Festival di Venezia, uno (Nostalgia) a quello di Cannes.

Sono una quarantina i film entrati nella selezione dei Giornalisticinematografici italiani, con un’attenzione speciale ai protagonisti dell’annata, ad alcune ‘rivelazioni’ ma anche a quei titoli spesso penalizzati dalla crisi delle sale. E proprio nel segno dell’eccellenza e della sperimentazione narrativa e produttiva, i giornalisti hanno già annunciato il Nastro d’argento speciale al regista Jonas Carpignano, per il suo A Chiara che conclude l’esperienza di un’intera trilogia iniziata nel 2015 con Mediterranea e siglata poi da A Ciambra che tre anni dopo ha anche rappresentato l’Italia agli Oscar.

Gli stessi titoli in candidatura per il Miglior film sono anche in nomination per il Nastro alla migliore regia che in questa edizione si allarga eccezionalmente a sette autori, includendo Sergio Rubini e Paolo Taviani.

Anziché le tradizionali cinquine, nella gara dedicata a migliori attrici e attori, sono sei le star in gara: sono candidate come attrici protagoniste Claudia Gerini, Aurora Giovinazzo, Miriam Leone, Benedetta Porcaroli, Teresa Saponangelo, Kasia Smutniak. Tra gli uomini Pierfrancesco Favino, Toni Servillo, Elio Germano, Silvio Orlando, Massimiliano Gallo, Andrea Carpenzano. ei prossimi giorni saranno annunciati il Nastro dell’anno e il Nastro europeo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?