Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 mag 2022

Morti per inquinamento, nel mondo sono 9 milioni all'anno. Ecco le cause principali

Arrivano conferme sul fatto che un decesso su sei nel mondo sia dovuto all'inquinamento. Crescono i morti per via delle sostanze nell'aria e degli agenti chimici come il piombo

18 mag 2022
Smog e aria inquinata
Smog e aria inquinata
Smog e aria inquinata
Smog e aria inquinata

L'inquinamento uccide 9 milioni di persone all'anno, pari a un decesso su sei nel mondo. Il dato si riferisce al 2019 ed è stato pubblicato su The Lancet Planetary Health, confermando quanto già rilevato da altri studi sul tema. La novità del report, che è un aggiornamento dell'ultimo The Lancet Commission on Pollution and Health (datato 2017), sta nel gran numero di dettagli messi sul piatto dagli esperti, che oltre a chiarire da dove arrivino le maggiori minacce per la salute umana, offrono anche uno sguardo più ampio su come gli scenari siano cambiati dall'inizio degli anni 2000. Inquinamento e morti premature: quali sono le principali cause Gli scienziati hanno preso in esame le informazioni fornite dal più recente Global Burden of Disease Study, stabilendo che dei 9 milioni di decessi globali del 2019 dovuti alle sostanze inquinanti, 6,67 milioni sono riconducibili all'inquinamento atmosferico, indoor o outdoor. L'inquinamento idrico è invece responsabile di 1,36 milioni di morti premature, seguito dal piomb o con 900mila morti e dagli agenti tossici in ambito professionale con 870mila morti. La situazione nei paesi più poveri Rispetto ai primi anni del 2000, nei paesi in via di sviluppo e soprattutto in Africa si è registrato un calo delle morti legate alla presenza di gas di combustione in ambienti domestici e al consumo di acqua non sicura. Secondo gli autori, sono diversi i fattori che hanno contribuito a migliorare le cose, tra cui il potenziamento dei sistemi di approvvigionamento idrico, l'accesso a cure migliori, l'uso di combustibili più puliti. Tuttavia, questo calo di mortalità è stato compensato da un significativo aumento negli ultimi vent'anni dei decessi provocati dall'esposizione all'inquinamento industriale – ossia inquinamento dell'aria, inquinamento da piombo e altre forme di inquinamento chimico. A preoccupare è in particolare il Sud-Est asiatico, dove tale fenomeno si combina con l'invecchiamento della ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?