Morandi con Jovanotti. Sopra, Gianni in ospedale e Teresa Cherubini
Morandi con Jovanotti. Sopra, Gianni in ospedale e Teresa Cherubini
di Barbara Berti "Domani (oggi, ndr) esce la mia canzone nuova! Un brano che mi coinvolge totalmente e che mi ha regalato Jovanotti, uno degli artisti più innovativi che io stimo di più". A darne l’annuncio sui social è stato ieri Gianni Morandi, che ha comunicato così ai suoi fan il ritorno in scena dopo il grave incidente alle mani del marzo scorso. "Qualche mese fa – racconta il cantante di Monghidoro, 76 anni – ho chiesto a Jovanotti se potesse scrivere una canzone per me, una canzone come alcune delle sue, quelle che amo di più, tipo Ragazzo fortunato o Penso positivo". Jovanotti non se l’è fatto ripetere due volte: "Qualche giorno dopo il mio incidente col fuoco, Jova mi ha chiamato ed è stato molto affettuoso ma non pensavo si ricordasse della mia...

di Barbara Berti

"Domani (oggi, ndr) esce la mia canzone nuova! Un brano che mi coinvolge totalmente e che mi ha regalato Jovanotti, uno degli artisti più innovativi che io stimo di più". A darne l’annuncio sui social è stato ieri Gianni Morandi, che ha comunicato così ai suoi fan il ritorno in scena dopo il grave incidente alle mani del marzo scorso. "Qualche mese fa – racconta il cantante di Monghidoro, 76 anni – ho chiesto a Jovanotti se potesse scrivere una canzone per me, una canzone come alcune delle sue, quelle che amo di più, tipo Ragazzo fortunato o Penso positivo".

Jovanotti non se l’è fatto ripetere due volte: "Qualche giorno dopo il mio incidente col fuoco, Jova mi ha chiamato ed è stato molto affettuoso ma non pensavo si ricordasse della mia richiesta e invece mi ha detto: “ci sto pensando sai…”. Poi, sabato scorso, la grande sorpresa, il pezzo è arrivato, l’ho ascoltato infinite volte e ho cominciato a cantarmelo da solo a casa mia. Lunedì eravamo già in studio dal grande Pinaxa a Milano e domani (oggi, ndr), a tempo di record, è fuori!". Il brano "si chiama L’Allegria, è un pezzo bellissimo, pieno di energia, mi piace tantissimo e mi dà una gran bella spinta a ripartire!!!", conclude il cantante che – va ricordato – nell’incidente del marzo scorso, che nei primi momenti non sembrava gravissimo, in realtà ha davvero rischiato grosso. All’inizio di aprile, ancora ricoverato al Bufalini di Cesena, Morandi aveva infatti raccontato al nostro giornale che "poteva andare molto peggio. Credo che ci sia stato qualcuno che mi ha guardato dal cielo, ne sono convinto", aveva raccontato. Il Gianni nazionale aveva riportato ustioni sul 15% del corpo, principalmente alle mani, ma anche alle ginocchia, più una bruciatura sulla schiena e un’altra nell’orecchio: il tutto, mentre stava bruciando delle sterpaglie nel suo giardino, ed era scivolato. Sempre al nostro giornale, in ospedale, aveva detto: "Mi sono attaccato con le mani a un ramo che bruciava pur di saltare fuori. Col passare dei giorni mi spavento sempre di più. Perché mi rendo conto del rischio che ho corso e di quanto sono stato fortunato. Prima di tutto, ho salvato la vita. Perché quando tu cadi dentro a una buca così, mentre spingi dentro un tronco che pensi faccia resistenza, e ti trovi in mezzo alle braci, con le fiamme intorno, è una cosa tremenda. La seconda cosa importante è che ho salvato la faccia".

Adesso, però, è il momento dell’Allegria: anche Jovanotti, 54 anni, ieri ha comunicato al pubblico la notizia della nuova canzone scritta per Morandi, a sua volta, sui social. "Tenetevi forte domani (oggi, ndr) esce il pezzo del millennio!!!! Poi vi dico per bene con calma, perché ora siamo qui a mettere a punto gli ultimissimi dettagli per essere fuori tra poche ore. È il nuovo pezzo di King Gianni Morandi!!!!", ha scritto Lorenzo su Instagram, pubblicando una foto che lo ritrae insieme a Gianni. "Che c’entro io? – ha proseguito Jovanotti –. La canzone è rimasta chiusa in un hard disc per un anno, senza una forma definitiva, fino al momento in cui l’ho fatta ascoltate nientemeno che a Gianni Morandi".

"Per me è un onore immenso aver scritto per uno dei migliori di sempre, una leggenda per ogni generazione, e un uomo dal quale io imparo ogni secondo qualcosa. La cosa paradossale è che ho dato a Morandi uno dei miei pezzi preferiti tra quelli che avevo in cantiere, e quando lo ascolto con la sua voce sento di appartenere all’energia di ’sto pezzo di rocknroll acrobatico più che se l’avessi cantato io", ha concluso Jovanotti anche lui reduce da mesi e mesi di dolore, "ansie e paure": all’inizio di gennaio Lorenzo aveva infatti reso noto ai fan che la figlia Teresa, 22 anni, era finalmente guarita da un terribile linfoma di Hodgkin, un tumore del sistema linfatico, diagnosticatole nel luglio 2020 e tenuto segreto.