Il francobollo per i 30 anni di Pitti Immagine
Il francobollo per i 30 anni di Pitti Immagine

Firenze, 5 gennaio 2019 - Pitti Immagine compie trent’anni e per l'occasione nel primo giorno di Pitti Uomo, martedì prossimo 8 gennaio, si regala l'annullo filatelico del "suo" francobollo. Tutto accade durante l'inaugurazione ufficiale del salone per l'abbigliamento e il lifestyle maschile, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. In contemporanea l'annullo ci sarà anche in Fortezza da Basso.

Nel gennaio del 1989 fu proprio Pitti Immagine Uomo a inaugurare la nuova denominazione del gruppo, seguito poi a ruota dagli altri saloni: Pitti Immagine Bimbo, Pitti Immagine Filati e Pitti Immagine CasaL'emissione rivelerà la sorpresa del bozzetto disegnato da Italo Lupi, uno dei designer italiani tra i più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo, che per la prima volta disegna un francobollo in Italia e lo fa in due forme, con la cornice rossa e con la cornice nera, e poi non mancherà una mostra, The Fashion Mail Box, sui rapporti che il mondo della moda ha avuto con il mondo dei francobolli, che sarà allestita durante i quattro giorni di Pitti Uomo nella Sala Stampa di Pitti Immagine in Fortezza da Basso. Il progetto è a cura del Ministero dello Sviluppo Economico che lo ha realizzato per la serie tematica “Le eccellenze del sistema produttivo ed economico, e il francobollo è stato realizzato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

“Abbiamo voluto ricordare i primi 30 anni del nostro marchio con un evento ufficiale - dice Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine - E che cosa c’è di più ufficiale di un francobollo, un rettangolo di carta che anche nell’epoca della comunicazione immateriale e della società liquida conserva la sua aura e il fascino discreto di qualcosa legato alla storia?”.

Per Italo Lupi “la scritta Pitti Immagine è disegnata con un carattere tridimensionale nero e forte sul fondo grigioLa scritta è avvolta in una serie di fili non allineati, molto colorati che percorrono tutta la sua lunghezza. Imitando certo l’andamento dei fili di una cucitura sartoriale, fin troppo ovvia per una società che si occupa anche di moda maschile, ma la varietà di colore, la differenza vettoriale della direzione dei fili stanno a indicare la molteplicità degli interessi culturali e materiali di Pitti Immagine: arte, design, moda, architettura, cultura. Nell’elegante tradizione della Storia di Firenze e di Italia.