Andrea Panconesi e Carine Roitfeld (Getty Images)
Andrea Panconesi e Carine Roitfeld (Getty Images)

Parigi, 4 aprile 2019 - Immense gradinate tutto intorno alla statua (in copia) del David su Piazzale Michelangelo a Firenze, e all’ora magica del tramonto per far sedere cinquemila persone invitate al primo Fashion show multibrand organizzato da Carine Roitfeld e Andrea Panconesi per festeggiare i 90 anni della famosa boutique fiorentina LuisaViaRoma e i venti anni del sito fashion lifestyle di gran successo Luisaviaroma.com.

La data di questo progetto davvero innovativo per la moda è il 13 giugno, penultimo giorno del 96* Pitti Uomo, con una mega passerella di 150 metri per un defile’ che propone collezioni al maschile e al femminile e tanti accessori di brand internazionali del lusso e talenti emergenti. Si aspettano le creazioni di Giorgio Armani, Prada, Miu Miu, Moncler, Yamamoto, Simone Rocha, off White, Burberry, KimJones per Dior Homme ed Hedi Slimane con Celine solo per fare alcuni nomi, tutti brand venduti nella boutique fisica e in quella on line da Panconesi.

“Credo molto, da sempre e oggi di più, nella comunicazione person to person, diretta, che ferma il momento della moda collegata alla stagione di vendita e il nostro sarà uno show inclusivo è aperto alla citta’” racconta Andrea Panconesi patron e Ceo che lavora dal 1968 nell’azienda di famiglia fondata novant’anni fa da mamma Olga e babbo Lido e chiamata Luisa dal nome della nonna che faceva la modista di cappelli a Parigi a fine Ottocento.

E proprio a Parigi l’imprenditore fiorentino famoso nel mondo per i tanti anni di lavoro come buyer infallibile per presentare questo progetto che celebra una bella storia di famiglia che oggi continua con la quarta generazione Panconesi con le figlie di Andrea che si chiamano Luisa e Annagreta. Nel 2018 il fatturato è stato di 124 milioni di euro “ma quest’anno conto di raggiungere i 160 e nel 2020 arrivare a 200 milioni di euro” dice l’imprenditore.

“Porterò Firenze nel mondo con una sfilata per cinquemila persone e una grande passerella con tante collezioni insieme, e con alcune capsule dedicate come quella di Max Mara mentre in boutique in via Roma ci sarà un pop up dedicato a Givenchy ospite d’onore di Pitti Uomo - spiega Andrea Panconesi - e la location è straordinaria. Faremo l’evento nel rispetto assoluto di quel museo all’aperto che è il Piazzale Michelangelo, Firenze è una città delicata, di tradizione, la sicurezza sarà totale. Abbiamo già’ preso accordi col Comune di Firenze e la Soprintendenza, entrambi sensibili alla moda che è nata qui in Sala Bianca”.

Felice di questo evento anche Carine Roitfeld, icona di stile, direttrice per molti anni di Vogue Paris, musa di Tom Ford come di Karl Lagerfeld, che per la prima volta organizza il suo Primo CR Runway Show ufficiale per festeggiare i 90 anni della boutique dei Panconesi e sperimentare in anteprima mondiale il nuovo tipo di show multibrand. “Mia nonna sarebbe contenta e sorpresa di questi festeggiamenti” dice Panconesi che anticipa una ispirazione anni Novanta nelle mises assemblate da Carine. Attesa in passerella per le super top di allora, forse divine come Cindy Crowford e Naomi Campbell e anche le top di oggi come Gigi Hadid e Kaia Gerber, tutte intorno alla copia del David nel gran finale. Poi concerto di Lenny Kravitz e cena esclusiva per 400 vip, molti in arrivo anche da Los Angeles, alla Loggia. Da lunedì sul sito luisaviaroma.com per sei settimane “lotteria” tra i clienti per aggiudicarsi mille biglietti per lo show “democratico” estratti a sorte tra chi lo clicca.