Miss Italia 2018 Carlotta Maggiorana (Ansa)
Miss Italia 2018 Carlotta Maggiorana (Ansa)

Roma, 19 settembre 2018 - Non è la solita Miss Italia ingenua e inesperta (quella della porta accanto) che ha scelto il concorso come trampolino di lancio verso il successo. 
Lei, Carlotta Maggiorana, un percorso significativo lo ha già compiuto. Ha alle spalle una piccola parte nel film The tree of life di Malick con Brad Pitt, un ruolo nella commedia Un fantastico via vai di Leonardo Pieraccioni e nella fiction L’onore e il rispetto. 
Poi è stata valletta in Avanti un altro con Paolo Bonolis e a Paperissima con Gerry Scotti e proprio per questo dovette rinunciare 7 anni fa a Miss Italia dopo alcune selezioni perché all’epoca il regolamento non lo permetteva. 

Spinta dal marito Emiliano e da mamma Gabriela ci ha riprovato e con i suoi 26 anni è tra le vincitrici più mature. La ragazza di Montegiorgio (Fermo) riporta il titolo nelle Marche dopo 37 anni e lo fa con una dichiarazione di amore e di speranza verso la sua gente che le vale l’invito del presidente della Regione Luca Ceriscioli a diventare testimonial della sua terra. "Dedico la vittoria a mio papà Marcello che è morto 10 anni fa, a mia mamma che ha pianto tanto e alla mia regione devastata dal terremoto. Spero che questo titolo possa rappresentare un simbolo di rinascita e di riscatto per chi ha sofferto tanto".

CARLOTTA STORY_33730579_084903

E la fascia di Miss Marche, fondamentale per il successo, l’ha conquistata simbolicamente lo scorso agosto a Pieve Torina, uno dei paesi del maceratese più colpiti dal sisma del 2016. "Sono più matura rispetto a quando avevo 19 anni. Mi sono diplomata all’Accademia Nazionale di Danza e questo mi aiuta nel portamento. Spero che questa corona mi aiuti a ritagliarmi spazi ancora più importanti nel cinema e nella tv. Ammiro Denzel Washington, Meryl Streep e Julia Roberts e il mio sogno è un film straniero di qualità". Intanto il titolo di Miss Italia farà rinviare a Carlotta i progetti di maternità elaborati col marito Emiliano Pierantoni, costruttore edile sposato un anno fa dopo 5 di fidanzamento. Del resto è stato proprio lui con la suocera Gabriela a iscriverla. "Sono un tipo che non si smonta facilmente e mi sono tuffata in questa nuova avventura perché Miss Italia è il concorso di bellezza per eccellenza, che esalta i valori in cui credo come la semplicità e l’umiltà. Non me l’aspettavo. Mi sembra di volare. Ora si apre una nuova fase della mia vita poi si penserà alla maternità". Tra i tanti impegni (ha seguito come giornalista il mondiale di superbike perché appassionata di moto ed è tifosa di Valentino Rossi) Carlotta Maggiorana veste volentieri i panni di donna di casa che ha come piatto preferito le lasagne che cucina lei. È social ma non più di tanto e ama Mina. Canticchiando un successo evergreen come Ancora è parsa intonata.

Due modelli tra le Miss Italia del passato: "La classe di Anna Valle, la simpatia di Martina Colombari".

Alla domanda se il curriculum l’abbia agevolata Carlotta fa professione di modestia. "Non penso. Conta come ti approcci a questo concorso. L’umiltà e la voglia di farcela sono fondamentali. Eppoi c’erano tante altre ragazze che meritavano come me. Fiorenza D’Antonio e Chiara Bordi seconda e terza sono bellissime". Carlotta ha vinto grazie alla giuria vip (5 su 7 a suo favore) mentre nel ballottaggio finale il televoto aveva premiato la napoletana D’Antonio (61,5% a 38,5%). 
 
Chiara Bordi, la 18enne prima miss in gara con una protesi alla gamba sinistra persa in un incidente in scooter, ha sognato a lungo il titolo più prestigioso ma è felice lo stesso. "Essere nelle prime tre è fantastico. Ho portato alla ribalta la voglia di lottare che è mia e di chi come me ha avuto la sfortuna di misurarsi contro un destino avverso". Chiara ha ricevuto ieri la visita di Giusy Versace che dopo aver perso le gambe in un incidente è diventata conduttrice tv e deputata di Forza Italia. Proprio il libro della Versace ha dato la forza a Chiara di reagire dopo l’incidente.

 

La mamma di Carlotta Maggiorana. "La corona e il pensiero al papà"