Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

I rapporti tra fratelli e sorelle sanno essere molto complicati e sicuramente lo sono quelli fra i due protagonisti del film 'Mio fratello, mia sorella', che esce in streaming su Netflix venerdì 8 ottobre. A interpretarlo troviamo due veterani come Claudia Pandolfi e Alessandro Preziosi, affiancati dai giovani Ludovica Martino e Francesco Cavallo. La critica italiana ne ha parlato bene, pur senza entusiasmi.


'Mio fratello, mia sorella', tutto sul film

La trama racconta di Nìkola e Tesla, fratello e sorella che non si vedono da vent'anni e che si riuniscono in occasione del funerale del padre, figura ingombrante che gioca loro un ultimo scherzo: per disposizione testamentaria dovranno dividere la casa di famiglia, dove fino a quel momento viveva solo Tesla insieme alla figlia e al figlio, che soffre di una malattia mentale. Inizia così una convivenza forzata, che costringerà tutti a smussare i propri spigoli (e sono parecchi), a guardarsi dentro e, chissà, a trovare forse un nuovo e più saldo equilibrio.

'Mio fratello, mia sorella' è scritto e diretto da Roberto Capucci, che firma il secondo lungometraggio e che si è fatto aiutare in fase di sceneggiatura da Paola Mammini: lei ha portato in dote l'esperienza maturata soprattutto con il film 'Perfetti sconosciuti', lui quella ottenuta sul set della commedia 'Ovunque tu sarai' (2017, suo esordio lungo). Nel cast spiccano Claudia Pandolfi ('Distretto di polizia', 'La prima cosa bella'), Alessandro Preziosi ('I medici', 'Mine vaganti'), Ludovica Martino ('SKAM Italia', 'Tutto può succedere'), Francesco Cavallo (alla seconda prova dopo 'La scuola cattolica'), Stella Egitto ('Romanzo siciliano', 'In guerra per amore') e Caterina Murino ('Casino Royale', 'La voce della pietra').

Il trailer



Le recensioni e come guardare il film

In media la critica italiana ha scritto recensioni positive, ma non entusiaste. È piaciuto il lavoro del cast e ha raccolto consensi la regia, ma ha convinto meno una sceneggiatura che tende a spiegare troppo e che non trova la giusta armonia tra i vari elementi della narrazione (sono parecchi, era difficile tenerli insieme tutti).
Chi volesse vedere 'Mio fratello, mia sorella' tenga presente che il film dura 1 ora e 50 minuti e che Netflix lo pubblica l'8 ottobre all'interno del proprio catalogo di contenuti in streaming, lasciando ad abbonate e abbonati la facoltà di scegliere le modalità di visione.