di Beatrice Bertuccioli Potrebbe essere un cantante, certo, ma anche un attore, un conduttore o chissà. Forse perfino un politico. Milly Carlucci si guarda bene dal fornire indizi sull’identità dei personaggi nascosti sotto i fastosi e coloratissimi costumi della seconda edizione del Cantante mascherato, 5 prime serate su Raiuno da domani. Nove i concorrenti, tutti personaggi famosissimi – assicura – celati sotto le sembianze di una Pecorella, una Giraffa, una Farfalla, un Pappagallo, un Lupo, una Tigre, un Gatto, un Baby Alieno e un Orso, nove nuove...

di Beatrice Bertuccioli

Potrebbe essere un cantante, certo, ma anche un attore, un conduttore o chissà. Forse perfino un politico. Milly Carlucci si guarda bene dal fornire indizi sull’identità dei personaggi nascosti sotto i fastosi e coloratissimi costumi della seconda edizione del Cantante mascherato, 5 prime serate su Raiuno da domani. Nove i concorrenti, tutti personaggi famosissimi – assicura – celati sotto le sembianze di una Pecorella, una Giraffa, una Farfalla, un Pappagallo, un Lupo, una Tigre, un Gatto, un Baby Alieno e un Orso, nove nuove naschere. A valutare le loro performance (insieme al pubblico da casa) e soprattutto a cercare di scoprire di chi si tratti, una giuria composta da Patty Pravo, Flavio Insinna, Francesco Facchinetti, presenti già nella prima edizione, e da Caterina Balivo, al ritorno su Raiuno dopo la decisione di non riprendere Vieni da me e una pausa dalla tv, e Costantino Della Gherardesca, reduce dalle fatiche e dai suoi discussi mascheramenti a Ballando con le stelle.

Milly, come sarà questa seconda edizione?

"Il nostro scopo rimane quello di offrire un momento di leggerezza che faccia fare due risate, di cui abbiamo tutti molto bisogno, e tenga compagnia a chi sta affrontando in solitudine questa pandemia. Come prima cosa, quindi, cerchiamo di stupire il pubblico con la bellezza di queste maschere e poi lo invitiamo a indovinare chi vi si celi dietro. Abbiamo cercato di accentuare questo aspetto “investigativo” reclutando trenta “investigatori”, persone non di spettacolo, che contribuiranno allo svelamento dell’identità del personaggio".

Sembrava che in giuria dovesse tornare Guillermo Mariotto e arrivare non Caterina Balivo, ma Elisa Isoardi.

"Guillermo si era speso talmente tanto a Ballando che abbiamo insieme ritenuto di darci appuntamento direttamente alla prossima edizione di quel programma. Per quanto riguarda Elisa, che ho avuto modo di conoscere più a fondo con Ballando, la adoro, le voglio bene e credo che sia una presenza magica sul palcoscenico per bellezza e carisma. Ma non c’è mai stata l’ipotesi che facesse parte della giuria. Però la stimo talmente tanto che in futuro mi augurerei di poter scrivere un programma su misura per lei. Mi fanno ridere i social quando fanno queste polemiche e scrivono “Milly ha detto di no a Elisa”. Non è assolutamente così".

Difficile far accettare a personaggi famosi di nascondersi dietro a una maschera?

"Devo dire che, sorprendentemente, i personaggi, più sono famosi, più si divertono a lasciare i propri panni e diventare qualcos’altro. Per loro è una vacanza da tutto, una goliardata, una festa. È più difficile fare il cast di Ballando con le stelle che questo: a Ballando ti metti a nudo, sei tu con il tuo corpo e le tue abilità. Qui la maschera è una grande protezione".