Foto: Centropolis Entertainment/Lionsgate
Foto: Centropolis Entertainment/Lionsgate

La storia vera della battaglia delle Midway (4-7 giugno 1942) arriva su grande schermo grazie al regista Roland Emmerich. Il film 'Midway' esce infatti nelle sale cinematografiche italiane mercoledì 27 novembre, potendo contare su un impianto spettacolare e un bel po' di retorica bellica. Nel cast troviamo volti noti come quelli di Patrick Wilson, Ed Skrein, Mandy Moore, Woody Harrelson, Luke Evans, Alexander Ludwig, Dennis Quaid e Nick Jonas, che però non sono bastati a convincere la critica statunitense, dubbiosa soprattutto sulla tenuta della trama.

Midway, tutto sul film

La storia racconta la battaglia che impresse una svolta alla guerra nel Pacifico, consentendo alla marina degli Stati Uniti di rispondere per le rime all'attacco a Pearl Harbor e soprattutto permettendole di arrestare l'avanzata dell'impero giapponese, ponendo così le basi per la controffensiva. Alla vigilia dello scontro il conto delle forze in campo era a tutto vantaggio del Giappone, ma questo sbilanciamento non impedì agli statunitensi di causare perdite ingenti al nemico e di riportare una vittoria schiacciante.

La sceneggiatura di 'Midway' è di Wes Tooke, al suo esordio cinematografico dopo avere lavorato per la televisione, alle serie TV 'Colony' e 'Jean-Claude Van Johnson'. Alla regia troviamo Roland Emmerich, autore in precedenza di film d'azione come 'Stargate' (1994), 'Independence Day' (1996), 'Godzilla' (1998), 'Il patriota' (2000), 'The Day After Tomorrow' (2004), '2012' (2009) e 'Sotto assedio - White House Down' (2013).

Nonostante il curriculum e la comprovata abilità nel raccontare storie di esseri umani capaci di rialzarsi dopo avere subito eventi catastrofici, Emmerich ha avuto enormi difficoltà a trovare studios disposti a produrre il suo film. Alla fine si è affidato a una cordata di piccoli investitori e, con un budget di 100 milioni di dollari, ha realizzato il film indipendente più costoso della storia.



Il trailer

Com'è 'Midway', le recensioni

Se il pubblico statunitense ha reagito con soddisfazione, pur senza entusiasmi, la critica ha invece espresso molti dubbi, portando in questo modo a una media voto di 47/100 (su Metacritic). La ragione principale è perfettamente sintetizzata da quanto scritto sul Chicago Sun-Times, a firma di Richard Roeper: "È una produzione spettacolare e zeppa di star, che è debole in fatto di sviluppo dei personaggi e che punta tutto sulle battaglie: ne risulta una vicenda straordinaria da guardare, ma deludente dal punto di vista drammaturgico".

Le parole di Roeper fungono da suggerimento per i potenziali spettatori: le due ore e venti minuti di 'Midway' regalano scene d'azione efficaci, senza però saperle condire di sostanza. Finché si combatte tutto bene, nei momenti di pausa il film tira il freno a mano: entrando in sala sapendo cosa attendersi, si potrebbe uscire soddisfatti.

Leggi anche:
- The Irishman, esce su Netflix il capolavoro di Martin Scorsese
- Frozen 2, esce finalmente il sequel
- Michael Jackson, è in arrivo il film biografico