Chignon spettinato: come realizzarlo
Chignon spettinato: come realizzarlo
Una pettinatura nata negli anni ’60 e che non passa mai di moda: il messy bun, lo chignon con effetto spettinato, è una delle acconciature più in voga negli ultimi anni. Ecco la tecnica per farlo a casa in pochi semplici passaggi.

Un’acconciatura trendy e veloce
Trovare la giusta acconciatura per i capelli prima di uscire di casa è una delle operazioni della beauty routine quotidiana che richiede più tempo e impegno, almeno per chi non è abituata a utilizzare fon o piastra. A “salvare” la capigliatura e regalare un look trendy ma semplice da realizzare c’è appunto il messy bun, lo chignon con l’effetto spettinato che dà al viso un aspetto glam e giovanile.

Come realizzare il messy bun
Per realizzare lo chignon spettinato bastano pochi semplici passaggi. A differenza di altre acconciature non richiede l’utilizzo di lacche o gel: l’effetto dovrà essere infatti quasi disordinato con ciocche libere.

Si inizia pettinando i capelli e raccogliendoli in una coda alta; a questo punto la prima opzione è cotonare leggermente la chioma con una spazzola per creare un effetto volume. I capelli vanno quindi arrotolati dalla punta della coda fino all’attaccatura e fermati con forcine o mollette invisibili o della stessa tonalità dei capelli. Quest’ultima è un’operazione che va fatta senza troppa precisione, proprio per dare al messy bun il tipico effetto spettinato. Per concludere lo chignon è necessario sfilare qualche ciocca sia dalla fronte che dallo chignon stesso.

Un’altra opzione per realizzare lo chignon spettinato è aiutarsi con la classica “ciambella” da chignon: dopo aver raccolto i capelli in una coda all’altezza che si desidera, basta inserire la ciambella all’attaccatura della coda, distribuire i capelli a fontana intorno alla ciambella, chiuderla con un altro elastico per capelli, fermare alcune ciocche con le forcine e lasciarne morbide altre.