di Barbara Berti Le sue Manolo Blahnik, la sua vita sentimentale burrascosa, il suo sogno di scrittrice, i suoi Cosmopolitan, ma soprattutto i caffè con le amiche: Carrie Bradshaw sta per tornare in tv insieme alle altre ragazze. Undici anni dopo l’ultimo film e diciassette dopo l’ultimo episodio, una delle serie più rivoluzionarie della televisione è pronta per un nuovo inizio: Sex and the City sarà ancora sul piccolo schermo con dieci episodi di mezz’ora ciascuno sul canale Hbo Max negli Stati Uniti e il nuovo capitolo si intitolerà And Just Like That… Le riprese inizieranno nella tarda primavera a New York. La serie tv è stata annunciata via social dalle stesse protagoniste a partire da Sarah Jessica Parker (55 anni) che ha pubblicato un...

di Barbara Berti

Le sue Manolo Blahnik, la sua vita sentimentale burrascosa, il suo sogno di scrittrice, i suoi Cosmopolitan, ma soprattutto i caffè con le amiche: Carrie Bradshaw sta per tornare in tv insieme alle altre ragazze. Undici anni dopo l’ultimo film e diciassette dopo l’ultimo episodio, una delle serie più rivoluzionarie della televisione è pronta per un nuovo inizio: Sex and the City sarà ancora sul piccolo schermo con dieci episodi di mezz’ora ciascuno sul canale Hbo Max negli Stati Uniti e il nuovo capitolo si intitolerà And Just Like That…

Le riprese inizieranno nella tarda primavera a New York.

La serie tv è stata annunciata via social dalle stesse protagoniste a partire da Sarah Jessica Parker (55 anni) che ha pubblicato un piccolo filmato in cui – voce fuori campo – si domanda: "Dove sono oggi?". Naturalmente a Manhattan, tra mille luci. E con lei tornano la gallerista che crede nel principe azzurro Charlotte York, interpretata da Kristin Davis (55 anni), e l’avvocatessa brillante e cinica Miranda Hobbes che ha il volto di Cynthia Nixon (54 anni), l’attrice che dopo l’esperienza politica (si era candidata per la carica di governatore di New York ma è stata battuta da Cuomo) è tornata alla sua prima professione.

Del cast originale manca la seduttrice libertina Samantha Jones, ovvero Kim Cattrall. Un’assenza che non stupisce ma che comunque fa arrabbiare i fan. Tra la Cattrall – oggi 64 anni – e la Parker d’altro canto non correva buon sangue da tempo: in un’intervista del 2017 al giornalista britannico Piers Morgan, la Cattrall aveva confermato di aver chiuso con quel ruolo.

Così, la storia riparte con le tre amiche che hanno superato la soglia dei cinquant’anni e sono alle prese, come sempre, con lavoro, amicizia e amore. Ma come sono cambiate Carry, Charlotte e Myranda? Sex and the City è stata creata da Darren Star (già ideatore delle serie tv Beverly Hills 90210 e Melrose Place) sull’adattamento dell’omonimo libro di Candace Bushnell del 1997. La serie originale è andata in onda per la prima volta su Hbo nel 1998 (in Italia nel 2000 prima su Tmc poi su La7) ed è andata avanti per sei stagioni fino al 2004.

A fine anni Novanta è stato il primo telefilm a parlare della realtà di essere donne single a trent’anni nella scintillante New York: per la prima volta quattro ragazze belle e indipendenti, imparavano a capire se stesse e gli uomini parlando di sesso e amore senza falsi pudori. Se la serie allora aveva ribaltato i classici clichè, c’è da aspettarsi che adesso le amiche affrontino senza pudori o vergogne il tema dell’ageismo, un fenomeno diffuso anche a Hollywood che vede le attrici over fifty costrette a combattere contro i pregiudizi anagrafici, e non solo, nei loro confronti. Una battaglia – rivendicare il diritto femminile di una piena sessualità e di un’ostentata sensualità anche ben oltre i sessant’anni a dispetto degli acciacchi della menopausa e delle convenzioni maschili – che sta portando avanti per prima la popstar Madonna.

Resta, poi, da capire, cosa sia successo nella vita sentimentale delle protagoniste: Carrie cercava "l’amore totale, ridicolo, scomodo, spossante, che ti consuma e non ti fa pensare ad altro", l’avrà trovato in Mr Big (l’attore Chris Noth)? O il matrimonio li ha trasformati in una "noiosa vecchia coppia sposata"?

Il revival, poi, dovrà fare i conti con l’addio della Cattrall: Samantha potrebbe essere morta in seguito al cancro al seno che l’aveva colpita nella fiction, ma resta in piedi anche l’ipotesi di una sua sostituzione. Quando l’attrice decise di chiudere con Sex and the City, aveva suggerito al team creativo – già sotto accusa per l’incredibile predominanza di ruoli “bianchi” nella serie – di dare il suo ruolo a un’attrice di colore. Preveggente, la vecchia Sam, come sempre.