Meghan Markle
Meghan Markle

Londra, 17 aprile 2019 - Rompendo la tradizione della famiglia reale britannica, Meghan Markle e il principe Harry stanno cercando una tata statunitense, o addirittura un bambinaio uomo, per aiutarli ad accudire il loro primo erede. L'indiscrezione è stata lanciata dal tabloid Mirror quando ormai la gravidanza di lei è agli sgoccioli e dunque bisogna seriamente pensare al dopo parto.

MEGHAN MARKLE VUOLE UNA TATA AMERICANA
Il duca e la duchessa del Sussex si sono rivolti alla medesima agenzia di Kensington che procurò al principe William e a Kate Middleton la loro bambinaia e che è specializzata in tate bilingue e dal curriculum impeccabile.

La richiesta di Meghan Markle è che la prescelta sia preferibilmente statunitense: non è un obbligo, va bene anche se è inglese, ma lei gradirebbe che fosse una rappresentante della sua madrepatria.

LA TATA POTREBBE ESSERE UN UOMO
Con una mossa senza precedenti, per i royal baby britannici, Meghan e Harry hanno accolto la possibilità di affidare il nascituro alle cure di un uomo. Anche in questo caso meglio se americano.

Le probabilità di trovare un bambinaio non sono però moltissime, perché, ad esempio, esistono solo due diplomati presso il prestigioso Norland College, vale a dire l'istituto che più spesso ha fornito tate alla famiglia reale. E vista la delicatezza del ruolo, anche in termini istituzionali, non sono molte le scuole al livello del Norland: dunque la scelta è ridottissima.

DOVE VIVRÀ E QUANTO GUADAGNERÀ LA TATA
A prescindere dal sesso e dalla provenienza, la tata dei duchi del Sussex avrà le proprie stanze presso il Frogmore Cottage, dove vivono Meghan e Harry, e il desiderio dei futuri genitori è che "faccia parte a tutti gli effetti della famiglia e non sia invece un membro dello staff in divisa" (così si legge sul Mirror).

A seconda delle referenze e dell'esperienza, potrà guadagnare fino a 70mila sterline l'anno (circa 80mila euro al cambio attuale) e avrà un'automobile a completa disposizione. Prima, però, dovrà superare la selezione dell'agenzia di Kensington e il successivo colloquio con i duchi del Sussex.

Leggi anche:
- Harry e Meghan, ecco quanto è costata la loro nuova casa
- Meghan Markle e Harry, la primogenita si chiamerà Diana?
- Meghan Markle, al parto ci sarà anche il principe Carlo