Meghan Markle nel giugno del 2018
Meghan Markle nel giugno del 2018
Secondo quanto riferito dal Sun, Meghan Markle si è vantata di avere distribuito marijuana nel corso del suo primo matrimonio, quello durato dal 2011 al 2013 e contratto con il regista e produttore Trevor Engelson. Il fatto che lo scoop sia stato lanciato dal Sun implica che deve essere preso con le pinze, perché non sempre è una fonte attendibile per il gossip. In ogni caso, tutto si baserebbe su una mail che il magazine avrebbe ottenuto da una fonte anonima.

MEGHAN MARKLE, IL MATRIMONIO E LA MARIJUANA

A quanto pare, la mail nelle mani del Sun documenterebbe la presenza di marijuana durante le nozze celebrare in Jamaica nel 2011. Nello specifico, Meghan Markle avrebbe preparato dei doni "stupefacenti" per gli invitati, confezionandoli con le proprie mani e rivelando un lato birichino che ha sorpreso molti. Si sarebbe pure vantata dell'impresa.

LO CHAMPAGNE MEGLIO DELLA MARIJUANA
Emergerebbe però anche un dettaglio interessante: la futura duchessa del Sussex avrebbe dimostrato di non essere completamente a proprio agio. Nel senso che l'idea del regalo a base di marijuana la divertì e vi prese parte, ma che non sembrava avere dimestichezza con il mondo del fumo. Sostanzialmente, riporta il Sun, "sembrava più il tipo di ragazza da champagne e rosé".

LE IMPLICAZIONI OGGI
Nel 2011, anno del primo matrimonio di Meghan Markle, il possesso di marijuana era illegale, in Giamaica. Dunque lei e il futuro sposo Trevor Engelson violarono la legge quando se la procurarono attraverso lo staff dell'albergo in cui alloggiavano. Non è chiaro quali potrebbero essere le conseguenze legali oggi, anche perché resta da verificare l'attendibilità della mail del Sun e il suo eventuale peso in tribunale.

MEGHAN E HARRY
Meghan ha conosciuto il principe Harry tre anni dopo aver divorziato da Trevor e da quando è cominciata la loro relazione ha curato la propria privacy in modo maniacale, in linea con le regole di corte: i membri della famiglia reale, infatti, sono ben consci della fame di pettegolezzi che li circonda.

Tutto questo per dire che, se anche la questione marijuana fosse confermata, è possibile che venga guardata come un colpo di testa fatto in gioventù, non tanto diverso dagli scivoloni del principe Harry: chi si ricorda di quando indossò un costume da nazista per una festa in maschera?

Leggi anche:
- Si può grattare la barba del principe Harry?
- Il Principe Carlo rivela qual è la sua musica preferita
- Il principe Carlo legge Harry Potter ai nipotini