Martedì 16 Luglio 2024

Mathieu Kassovitz grave dopo un incidente in moto. Il regista de ‘L’odio’ trasportato d’urgenza in ospedale

Le condizioni dell’attore e regista francese sono definite “preoccupanti”

Mathieu Kassovitz

Mathieu Kassovitz

Roma, 3 settembre 2023 - Mathieu Kassovitz è grave dopo un incidente in moto. L'attore e regista francese 56enne, è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale con la moto, riferisce il canale Bfmtv.

Il regista ha perso il controllo della sua moto mentre guidava sul circuito di Montlhéry, nell'Essone. Le sue condizioni sono definite "preoccupanti".

Kassovitz è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Kremlin-Bicetre, a sud di Parigi. 

Mathieu Kassovitz, ultime notizie sulle condizioni del regista  

Figlio di una famiglia di cineasti, la madre si chiamava Chantal Rémy e il padre Peter Kassovitz, un un regista e sceneggiatore ebreo che aveva lasciato l'Ungheria nel 1956, Mathieu Kassovitz esordisce come attore a 11 anni nel film Au bout du bout du banc, diretto dal padre. Premiato a Cannes per il cortometraggio Cauchemar blanc (1991). Nel 1993 è Métisse (il Meticcio) a valergli due nomination ai Premi César, per la miglior opera prima e come miglior promessa maschile.

Dopo aver vinto Cannes e il Premio Jean Gabin per la sua interpretazione in Regarde les hommes tomber (1994) di Jacques Audiard, raggiunge il vero successo con la sua opera seconda da regista, La Haine (L'odio, 1995), che vince il premio per la migliore regia al 48esimo Festival di Cannes e tre Premi César, per il miglior film, miglior montaggio e miglior produttore, su un totale di undici nomination.

Ha continuato anche la carriera da attore lavorando con Jean-Pierre Jeunet in Il favoloso mondo di Amélie, con Costa-Gavras in Amen, interpretazione che gli ha valso una nomination ai Premi César come miglior attore. Poi con Steven Spielberg in Munich. Gli piace la velocità e nel 2009, al volante di una Tesla Roadster, ha vinto il Rallye Monte Carlo des Énergies Nouvelles, nella categoria dei veicoli elettrici. È il padre dell'attrice Carmen Kassovitz.