"40 franchi per l’affitto, 60 franchi, per la questione dell’abbigliamento e 100 franchi che mi permettono di stare rinchiuso tutto il mese di novembre": va all’asta una lettera autografa di Charles Baudelaire (1821-1867) alla madre, dove, evocando la sua precaria situazione finanziaria ("Ho bisogno di soldi, ho tante spese"), fornisce alcune indicazioni sul suo stato d’animo preoccupato in un periodo in cui era interamente dedicato alla traduzione dei testi di Edgar Allan Poe. La missiva di 4 pagine datata 31 ottobre 1853 e indirizzata a “Madame Aupick” è stimata tra 5.000 e 7. 000 euro: sarà messa in vendita giovedì 18 marzo dalla casa d’aste Aguttes a Neuilly-sur-seine, vicino a Parigi, nel 200° anniversario – il 9 aprile – della nascita del poeta.