Conversione di un magazzino in abitazione privata a Parigi
Conversione di un magazzino in abitazione privata a Parigi

Nel centro di Parigi, un vecchio magazzino situato al piano terra di un edificio che un tempo ospitava una fabbrica dismessa, è stato sapientemente convertito in una grande casa per una famiglia di 4 persone.

Nonostante la totale mancanza di luce naturale, la coppia lo ha acquistato affidando il progetto all’architetto Guillaume Terver dello studio Le LAD . Ci sono voluti due anni per ristrutturare interamente lo spazio e il risultato è strepitoso. 

Per superare la mancanza di luce, la casa è stata progettata attorno a un cortice centrale all’aperto, con ampie pareti di vetro a tutta altezza e porte scorrevoli per separare ogni ambiente dallo spazio esterno, prevedendo inoltre l’inserimento di alte piante verdi per garantire la giusta privacy.

All'interno, i soffitti alti, gli spazi a pianta aperta e le pareti bianche contribuiscono a migliorare la luminosità delle stanze. I pavimenti in cemento cancellano ogni confine e nella cucina, nella sala da pranzo e nella zona giorno, una parete attrezzata, realizzata su misura in legno, funge da espositore per oggetti e libri nel living e da contenitore per pentole e stoviglie in prossimità della cucina.

Nella zona giorno, una trave portante cattura l’attenzione al centro del living a pianta aperta, dividendo visivamente lo spazio tra la cucina e la zona pranzo. I mattoncini in vetrocemento utilizzati in parte del soffitto diffondono la luce naturale in tutto l’ambiente.

Ogni stanza si affaccia sul cortile interno arredato con soluzioni d’arredo semplici ma robusti, circondati da grandi alberi disposti all’interno di fioriere, mentre il terreno è stato coperto con trucioli di legno.

I proprietari, appassionati di mobili e oggetti d’antiquariato, hanno optato per uno stile eclettico mixando mobili e opere d’arte della loro collezione a elementi d’arredo minimal e grezzi.