Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Giovedì 30 settembre esce in streaming 'Luna Park', la nuova serie TV originale italiana di Netflix: si tratta di un thriller con elementi melodrammatici che parla di due sorelle separate dalla nascita. È stato creato da Isabella Aguilar, già autrice di un altro show della grande N, cioè 'Baby', ed effettivamente si intravede una linea di continuità fra l'uno e l'altro titolo.


'Luna Park', tutto sulla serie TV

La trama è ambientata nella Roma degli anni Sessanta e ha per protagoniste due ragazze all'apparenza diversissime: Nora vive e lavora nel luna park di famiglia e fatica a superare la perdita della madre, mentre Rosa viene dai quartieri benestanti e sembra non avere un problema che sia uno, nella vita. Non fosse per un senso di vuoto che l'accompagna da quando era molto piccola e ha perso la sorella gemella. L'incontro fra le due giovani donne innesca una serie di rivelazioni, portando alla luce segreti e misteri a lungo celati e coinvolgendo le famiglie di entrambe.

Come già anticipato, la serie TV 'Luna Park' è stata creata e scritta da Isabella Aguilar, che oltre a 'Baby' ha in curriculum i film 'The Place', 'Dieci inverni' e 'In fondo al bosco'. La regia dei vari episodi è stata curata da Leonardo D'Agostini (Nastro d'argento al miglior regista esordiente nel 2019 grazie a 'Il campione') e da Anna Negri ('Baby'). Nel cast spiccano le due protagoniste, interpretate da Simona Tabasco, che abbiamo per esempio visto nella serie TV 'I bastardi di Pizzofalcone', e Lia Grieco, al suo primo ruolo importante dopo un paio di corti e una comparsata nel film 'Ultimo piano'. Accanto a Tabasco e Grieco ci sono, fra gli altri, Leonardo Calabresi, Tommaso Ragno, Milvia Marigliano, Fabrizia Sacchi, Guglielmo Poggi, Michele Bevilacqua, Lorenza Indovina, Alessio Lapice ed Edoardo Coen.

Il trailer



Le recensioni e come guardare la serie TV

La critica italiana ha recensito 'Luna Park' senza particolari entusiasmi, soprattutto a causa di una trama che è sembrata inutilmente complicata e fin troppo piena di personaggi secondari. Le stroncature sono state evitate grazie all'uso sapiente della colonna sonora e grazie a un ritmo narrativo tutto sommato valido.
La serie TV è composta da sei episodi, che Netflix pubblica in streaming il 30 settembre, lasciando ad abbonate e abbonati la facoltà di guardarli come e quando credono.