Lunedì 27 Maggio 2024

Torna “Il Libro Possibile”: oltre 250 ospiti al festival culturale dell’estate italiana

Il “summit di autori ed eccellenze dal mondo” si terrà dal 10 al 13 luglio a Polignano a Mare e dal 23 al 27 luglio a Vieste per rispondere al tema “Where is the love?”

Il Libro Possibile

Il Libro Possibile

Roma, 15 maggio – Torna “Il Libro Possibile”, il festival culturale che si terrà a Polignano a Mare (Ba) dal 10 al 13 luglio, e a Vieste (Fg) dal 23 al 27 luglio. Diretto da Rosella Santoro, l’evento ospiterà oltre 250 tra autori ed esperti nazionali ed internazionali di diversi campi del sapere. In doppia anteprima a giugno, con Massimo Cacciari e Massimo Recalcati.

Dopo l’esordio dell’anno scorso, torna con la XXIII edizione del festival il “Libro Possibile Special”, un serata in lingua inglese dedicata soprattutto agli ospiti stranieri. Tra questi, il 23 luglio sarà presente “il giornalista e attivista più arrestato dell’Iran” Taghi Rahmani, marito della vincitrice del Nobel per la Pace 2023 Narges Mohammadi, attualmente detenuta nella prigione di Teheran. Sul palco con Rahmani, anche la giornalista iraniana e docente di storia Farian Sabahi, autrice di saggi di storia sull’Iran, sullo Yemen, dei reportage “Un’estate a Teheran” e “Islam: l’identità inquieta dell’Europa.” 

Al fine di stimolare un dibattito sempre più ampio e costruttivo #iLP24 ha scelto per questa edizione un tema in inglese. Ciascun ospite interverrà rispondendo alla domanda che fa da filo conduttore agli incontri nelle piazze: “Where is the love?” Il tema si ispira alla canzone dei Black Eyed Peas, la band americana che nel 2003 denunciava violenze, razzismo e diseguaglianze, chiedendosi dove fosse l’amore in una società dominata da guerre e denaro. Decisamente attuale.  ‘Davanti alle atrocità delle guerre in Ucraina e in Medio Oriente – commenta Rosella Santoro – alle violazioni dei diritti e delle libertà fondamentali nelle moderne autocrazie, plutocrazie e teocrazie, ai femminicidi, al patriarcato, alle elezioni nel mondo tra propagande di ultima generazione e fake news generate da Intelligenza Artificiale, viene da chiedersi con i Black Eyed Peas: “Mama, mama, mama, tell us what the hell is goin’ on?” (“Mamma dicci cosa diavolo sta succedendo?”)”. La narrazione del presente, del mondo che stiamo vivendo, sarà quindi al centro degli incontri in programma per il festival.

Ad aprire l’evento saranno il cardinale Zuppi e il monsignor Santoro. Sono attesi pluripremiati scrittori, giornalisti, scienziati, magistrati, imprenditori, esponenti delle istituzioni, artisti del nostro tempo, che fanno del Libro Possibile “il più grande evento culturale di piazza dell’estate italiana”. Il festival è sostenuto anche quest’anno da Regione Puglia, dal partner Pirelli, in collaborazione con la regione Basilicata attraverso l’iniziativa “Basilicata Regione Amica”. Una pagina speciale sarà inoltre dedicata al servizio pubblico sanitario pugliese, che si è distinto al Policlinico ‘Riuniti’ di Foggia, con l’istituzione di un percorso diagnostico-terapeutico per la disforia di genere. Se ne parlerà con Vladimir Luxuria, attivista, scrittrice e conduttrice tv di origine foggiana, nota per il suo impegno nei diritti della comunità LGBT-QIA+ e per essere stata la prima persona transgender eletta al Parlamento italiano. 

Tra gli ospiti annunciati: Giuseppe Conte, Marco Tronchetti Provera, Massimo Giannini, Carlo Cottarelli, Elsa Fornero, Flavia Carlini, Cathy La Torre, Rula Jebreal, Gianrico Carofiglio e molti altri. Sarà presente anche la corrispondente Rai Giovanna Botteri in conversazione con la direttrice dei quotidiani del gruppo Monrif (Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, Il Giorno e Luce!) Agnese Pini: le due giornaliste si soffermeranno sulle atrocità delle guerre in corso, prendendo spunto dal romanzo di Pini “Un autunno d’agosto” (Chiarelettere).

C.C.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro