Dice che vivere nel Terzo Millennio per lui è una costrizione. Forse anche per questo Albano Marcarini, urbanista, cartografo, viaggiatore a piedi e in bicicletta, ha dedicato la sua ultima fatica di compilatore di guide di viaggio, a un’ulteriore esplorazione geografica fatta con il mezzo più primitivo, i piedi. In libreria e on line Ediciclo propone Il sentiero del viandante (Da Lecco alla Val di Mello lungo il lago di Como) che conduce passo passo su uno dei percorsi più amati del Norditalia, affacciato sul panorama suggestivo ed emozionante del Lario. Tra i più bei trekking d’Italia, offre un cammino lato-lago, di pura contemplazione. Ben attrezzato e segnalato, primo sentiero certificato dal Touring Club Italiano, il Viandante, è al top nella classifica dei sentieri prealpini. Noto e frequentato, l’itinerario lungo la sponda orientale del Lago di Como, quella lecchese, di manzoniana memoria, si copre in 7 tappe che fanno capo alle stazioni ferroviarie per gite giornaliere o a B&B per un trekking continuativo. Si passa per Varenna e Bellano, si risale la Valtellina dopo aver aggirato le falde del Monte Legnone fra i castagneti e i piccoli, classici nuclei colonici chiamati ‘monti’, e si chiude nella Val di Mello, al cospetto dei ‘giganti’ delle Alpi Retiche. Un sentiero per tutti, pieno di sorprese non solo panoramiche: tra singolarità botaniche e geologiche, spuntano antiche testimonianze architettoniche di fede e capisaldi storici, luoghi dell’immaginario popolare, ritagli di campi, casali, vigne e oliveti che compongono un quadro ampiamente celebrato da poeti e scrittori.