Uno scorcio del Museo “Leonardo da Vinci“: riaprirà giovedì 2 luglio
Uno scorcio del Museo “Leonardo da Vinci“: riaprirà giovedì 2 luglio

MILANO

Chiuso il museo virtuale, riapre quello fisico che però raddoppia e fa tesoro dell’esperienza accumulata durante la quarantena. Succede al Museo nazionale scienza e tecnologia “Leonardo da Vinci“ che riapre i battenti giovedì (ore 15) ma non dimentica i quattro mesi passati. L’iniziativa #storieaportechiuse è stata un successo, ben oltre le aspettative, con oltre quattro milioni di visualizzazioni delle 150 storie originali pubblicate con cadenza quotidiana, per un totale di 226 post su Facebook, 202 su Instagram e 126 video su YouTube. "Un format digitale – dice il direttore generale Fiorenzo Magni – che ci ha permesso di rimanere in contatto con il pubblico, raccontando le storie più belle e sconosciute del Museo". Per questo #storieaportechiuse sfocerà nella nascita di Storie@Museoscienza.

I canali digitali del Museo continueranno così a raccontare le storie più belle e segrete del Museo. "L’esperienza fatta durante l’emergenza sanitaria – spiega Paolo Cavallotti, responsabile Digital del Museo – ha messo in evidenza che il digitale non è più un’opportunità o un arricchimento ma è parte del tessuto connettivo della nostra società e quindi deve esserlo in ogni azione e sforzo di un museo".