17 mar 2022

Le serie tv straniere che hanno ispirato le fiction italiane

This is us, Your Honor, The split e Le Bazar de la Charité: ecco le produzioni originali che hanno influenzato i remake italiani

Serie TV da guardare in streaming
Serie TV da guardare in streaming

Parola d’ordine: remake. Quando una serie TV riscuote particolare successo, non è inusuale che si realizzino dei remake e degli adattamenti in altri paesi del mondo, con la partecipazione di un cast locale. È accaduto a “La casa di carta” per cui Netflix ha ordinato una versione coreana (che vedrà Park Hae-Soo di “Squid game” nel ruolo di Berlino) e accade, sempre più spesso, anche in Italia, con il recentissimo Noi, in onda sulle reti Rai. Scopriamo 4 serie straniere da cui i palinsesti italiani hanno preso ispirazione per alcune fiction attualmente in onda.

1. This is us (Prime video) – Noi (RaiPlay)
La storia della famiglia Pearson – protagonista della serie americana “This is us” – è stata il canovaccio da cui partire per raccontare quella della famiglia Peirò, presentata in “Noi” a partire dal 6 marzo 2022. Le produzioni si assomigliano per la composizione del nucleo familiare, pressoché identico, e per il racconto basato su un continuo alternarsi tra passato e presente che aiuta a scoprire meglio la storia di ognuno dei protagonisti. This is us è, però, anche fortemente legata al contesto storico in cui è ambientata – gli Stati Uniti degli anni ’80 e dei giorni nostri – e per questa ragione tra le due fiction esistono differenze fisiologiche.
Quello italiano, comunque, non è l’unico remake della fortunata serie statunitense arrivata ormai alla sesta stagione (attualmente in programma): nel 2019 sono stati realizzati i rifacimenti Turchia e in Olanda; all’inizio del 2021 anche la Francia ha rilasciato la sua versione.

2. Your Honor (Sky Atlantic) – Vostro onore (RaiPlay)
Il giudice Vittorio Pagani, interpretato da Stefano Accorsi nella fiction Rai1 “Vostro Onore”, è liberamente ispirato a quello di Michael Desiato che ha il volto di Bryan Cranston nel serial statunitense “Your Honor”. In entrambi i casi il protagonista è un giudice integerrimo che, per tutelare suo figlio dall’accusa di omicidio colposo per aver investito un ragazzo appartenente a una cosca mafiosa, mette a repentaglio la sua totale dedizione alla giustizia. L’adattamento italiano ha aggiunto alla trama alcuni personaggi che non sono presenti della versione americana. In realtà, sia “Vostro onore” che “Your Honor” sono a loro volta dei remake: la prima versione della storia è infatti stata raccontata in “Kvodo”, serie israeliana, mai arrivata in Italia.

3. The split – Studio Battaglia (RaiPlay)
Tra le serie mai arrivate in Italia c’è “The split”, produzione inglese andata in onda sulla BBC One, che ha ispirato la fiction Rai “Studio Battaglia” (trasmessa a partire dal 15 marzo 2022) con Lunetta Savino, Barbora Bobulova e Giorgio Marchesi. In entrambe le versioni le protagoniste sono quattro donne: una madre, celebre avvocato divorzista, e le sue tre figlie. La più giovane delle ragazze ha deciso di intraprendere una strada autonoma e fare la baby sitter, mentre le due sorelle maggiori – seguendo le orme materne – hanno imboccato la strada forense. Nina, la figlia di mezzo (omonima nella versione italiana) lavora per sua madre, Hanna (Anna nel remake, con il volto della Bobulova) è invece una degli associati dello studio legale concorrente. A stravolgere le vite delle quattro protagoniste, tanto in “The split” che in “Studio Battaglia”, penserà il destino, che le metterà spesso le une contro le altre. Ma sullo sfondo c’è anche il ritorno del padre (Massimo Ghini), che le ha abbandonate da più di vent’anni.

4. Le Bazar de la Charitè (su Netflix con il titolo di “Destini in fiamme”) – Più forti del destino (Mediaset Infinity)
Questa serie francese trae ispirazione da un fatto realmente accaduto. Le Bazar de la Charité era infatti un evento di beneficienza organizzato a Parigi nel 1897. Nel corso della manifestazione si sviluppò un incendio nel quale persero la vita 126 persone, di cui 118 donne (compresa la sorella della principessa Sissi).
Questo evento storico è diventato lo spunto per raccontare in una serie TV la condizione della donna nel XX secolo anche attraverso le storie di alcune delle sopravvissute. Le Bazar de la Charitè è stata pubblicata in Italia con il titolo di “Destini in fiamme”. Il 9 marzo 2022 è andata in onda la prima puntata del remake made in Italy con il titolo di “Più forti del destino” che è ambientato nella Sicilia dell’800 e vede tra le protagoniste Giulia Bevilacqua, Laura Chiatti e Loretta Goggi. Anche in Turchia è stato realizzato un remake della fiction, con il titolo di “Alev Alev”.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?