Lavare il viso in modo corretto
Lavare il viso in modo corretto

Roma, 18 novembre 2020 - Anche lavarsi il viso, una pratica tutto sommato semplice e che facciamo ogni giorno quasi senza pensarci, può nascondere degli errori. Ecco quelli più comuni e da evitare per pulire la pelle nel modo giusto e proteggerla dalle irritazioni. Soprattutto se portiamo la mascherina anti Covid.

Il detergente senza acqua
Sono in tanti a pensare di pulire la pelle direttamente con il detergente, senza prima bagnarla. Non c’è nulla di più sbagliato. Il prodotto, infatti, deve agire sempre in contemporanea all’acqua e non in un momento diverso. La tecnica giusta, quindi, è quella di bagnare la pelle del viso con un po’ di acqua, passare il detergente sulle mani e continuare a lavare l’ovale fino a rimuovere completamente il sapone.

Non lavare le mani
Anche se in periodo di coronavirus davvero tutti hanno compreso quanto è importante lavare spesso le mani, non tutti, magari, si ricordano di farlo prima di lavare il viso. Per far sì che i batteri e i germi che si depositano in ogni momento sulla pelle e non vadano in contatto con occhi e bocca è importante pulire a fondo le mani, con il sapone e con un movimento di almeno quaranta secondi, come raccomandato dal Ministero della Salute.

Non usare i prodotti giusti
Come per tutti i cosmetici, anche il detergente per il viso deve essere scelto in base alla tipologia di pelle. Esistono quelli specifici per la cute secca, grassa o mista, per chi presenta delle screpolature, delle irritazioni, per chi ha bisogno di un prodotto molto delicato o con una consistenza diversa (la quantità di acqua, olio e altri ingredienti presenti all’interno). Il consiglio è quello di rivolgersi al farmacista o al dermatologo per capire qual è il prodotto giusto.

La temperatura dell’acqua
In inverno con il freddo e in estate con il caldo è molto facile sbagliare la temperatura dell’acqua per lavare il viso. La voglia di tepore o di fresco, infatti, ci spingono spesso a esagerare con i gradi, sia in un caso che nell’altro. La temperatura giusta dell’acqua per lavare il viso è compresa tra i 36,5 e i 40,5 gradi. Non serve usare il termometro, basta indirizzare il getto sul polso e sentirlo leggermente più caldo della temperatura corporea.

Trascurare alcune zone del viso
Troppo spesso laviamo soltanto le parti del viso più “importanti”: occhi, zigomi, guance e bocca. In realtà, ad avere bisogno di detersione, sono anche tutte le altre parti dell’ovale che troppo di frequente dimentichiamo: la fronte alta (verso l’attaccatura dei capelli), la parte dietro le orecchie, il collo e la parte di cute tra naso e bocca. Una maggiore attenzione verso queste zone più periferiche contribuirà a una detersione completa ed efficace.