Non è una modella ma una donna scelta per indossare i capi della collezione firmata da Cristina Tardito nel servizio fotografico di Steve Panariti
Non è una modella ma una donna scelta per indossare i capi della collezione firmata da Cristina Tardito nel servizio fotografico di Steve Panariti

Il fashion ritorna a qualcosa di intimo, naturale, normale. Lo si evince anche dal nuovo progetto di Cristina Tardito, stilista che da Torino ha spiccato il volo nel mondo ed è conosciuta da tutti con la sua etichetta Kristina Ti. Da qui l’idea di far indossare la collezione di questo inverno 2020-2021 a otto donne “normali”, scelte per proporre in modo quotidiano la sua moda romantica, delicata e giovanilissima. Otto donne per otto storie diverse, otto immagini e niente di più per raccontare l’essenza dello stile Kristina Ti con gli scatti di Steve Panariti, un fotografo di rottura molto lontano dalle foto patinate, più abituato a scattare homeless che modelle. "Basta lookbook tradizionali", sottolinea ed ecco KTI REALITY, campagna anomala ambientata per le strade di città, come in un bosco o in un loft. e.d.