Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 apr 2022

Andy Serkis finalmente al lavoro su 'La fattoria degli animali'

L'adattamento del libro di George Orwell, allegoria della dittatura stalinista, è nell'aria da anni: ora sta diventando realtà

20 apr 2022
Andy Serkis
Andy Serkis
Andy Serkis
Andy Serkis

Andy Serkis sta lavorando all'adattamento del libro 'La fattoria degli animali' sin dal 2012 e ora ha finalmente trovato la quadratura del cerchio: la novella allegorica di George Orwell, una delle più famose al mondo, arriverà su grande schermo per la regia di Serkis e in un modo mai visto prima. O almeno, queste sono le intenzioni del suo autore.

La fattoria degli animali
Pubblicato per la prima volta nel 1945, 'La fattoria degli animali' utilizza, appunto, gli animali di una fattoria per imbastire una riflessione sugli eventi che portarono alla rivoluzione russa e successivamente alla dittatura staliniana. Realtà, quest'ultima, alla quale il socialista democratico George Orwell guardava in modo molto critico. Assistiamo dunque a una ribellione degli animali, in cerca di libertà dagli esseri umani, e alla sua inesorabile trasformazione: da società egualitaria a regime dominato dai maiali, che in modo subdolo impongono una nuova legge, trasformando l'originale comandamento "tutti gli animali sono uguali" in "tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri".

'La fattoria degli animali' conobbe un enorme successo letterario e portò anche a un adattamento cinematografico piuttosto fortunato: l'omonimo film d'animazione uscito nel 1954 e diretto da John Halas e Joy Batchelor.

L'adattamento di Andy Serkis
A partire dalla novella di Orwell, la sceneggiatura del nuovo adattamento è stata scritta da Nicholas Stoller, famoso per avere firmato alcuni film interpretati da Jim Carrey (per esempio 'Yes Man' e 'Dick & Jane - Operazione furto') e anche titoli come 'Zoolander 2', 'Cattivi vicini 2', 'Cicogne in missione', 'Capitan Mutanda' e 'Dora e la città perduta'.

A quanto si apprende il copione non ha subito grossi cambiamenti dal 2012 a oggi e dunque valgono le parole pronunciate allora da Andy Serkis. Parlando con l'Hollywood Reporter disse che il suo film intendeva rivolgersi a un pubblico di famiglie e che avrebbe avuto un carattere più favolistico rispetto agli altri adattamenti: "Non gestiremo i temi politici con la mano pesante. Sarà maggiormente centrato sulle emozioni e il nostro punto di vista sulla vicenda sarà leggermente differente da quello che abbiamo imparato a conoscere. E i personaggi li esamineremo sotto una nuova luce". Per capire esattamente cosa intendeva Andy Serkis dovremo attendere un po': ancora mancano dettagli sull'uscita nelle sale cinematografiche.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?