Tom Holland e Timothée Chalamet
Tom Holland e Timothée Chalamet

Rimasto per qualche anno a cuocere a fuoco lento, il prequel del film 'La fabbrica di cioccolato' sta ora accelerando verso le riprese e l'arrivo nei cinema: le ultime notizie dicono che i produttori di Warner Bros. hanno fissato la data d'uscita nel 2023, per la precisione il 17 marzo, e che stanno chiedendo al regista Paul King di sciogliere velocemente le riserve sul nome del protagonista, il giovane Willy Wonka, eccentrico proprietario dell'azienda dolciaria all'interno della quale si svolge la trama. Secondo indiscrezioni di corridoio, la lotta sarebbe fra Tom Holland (lo Spider-Man dell'universo cinematografico Marvel) e Timothée Chalamet (protagonista di 'Chiamami col tuo nome', ma anche del futuro 'Dune').
 

La fabbrica di cioccolato, il prequel

Il romanzo per ragazzi 'La fabbrica di cioccolato', scritto dall'inglese Roald Dahl e pubblicato nel 1964, ha ispirato finora due adattamenti cinematografici: quello diretto da Mel Stuart, con Gene Wilder nel ruolo di Willi Wonka e uscito nel 1971, e quello del 2005, con Tim Burton regista e Johnny Depp protagonista. Quest'ultima versione aveva fatto accenno all'infanzia di Willi Wonka, lasciando però molto spazio per immaginare un racconto più dettagliato: Warner Bros. intende muoversi all'interno di questo margine d'azione, anche se al momento la trama resta un mistero.

Sappiamo però che regia e sceneggiatura sono in mano a Paul King, molto apprezzato per il lavoro svolto in 'Paddington' (2014) e 'Paddington 2' (2017) e già impegnato sul terzo capitolo della saga. Inoltre, la produzione è stata affidata a un pezzo grosso. Si chiama David Heyman, ha gestito la saga di 'Harry Potter', la realizzazione dei due 'Paddington' ed è stato candidato tre volte all'Oscar, grazie ai film 'Gravity' di Alfonso Cuaron, 'Storia di un matrimonio' di Noah Baumbach e 'C'era una volta a... Hollywood' di Quentin Tarantino. Insomma i nomi coinvolti nel prequel della 'Fabbrica di cioccolato' lasciano intendere la volontà di realizzare un film di livello, che, magari, possa originare una trilogia che si concluda con un nuovo adattamento del romanzo di Roald Dahl. Le premesse, sulla carta, sono più che valide.

Leggi anche:
- Cherry, il film: Tom Holland è un veterano di guerra rapinatore
- Cinema: i 12 film più attesi del 2021. C'è anche 'Dune'
- Rumore bianco, il film di Noah Baumbach, Adam Driver e Greta Gerwig