Riemerge dall’oblio la biblioteca perduta delle sorelle Brontë e la stima per manoscritti e volumi offerti da Sotheby’s è da milioni di dollari. Il tesoretto di carte sta intanto facendo il giro del mondo in vista dell’asta londinese di luglio (2-13) e dal 5 al 9 giugno i bibliofili newyorchesi potranno ammirarli nella sede della Grande Mela di Sotheby’s. 500 pezzi preziosissimi tra cui un manoscritto di 31 poesie di Emily con annotazioni a matita della sorella Charlotte: stima tra 1,3 e 1,8 milioni di dollari.

Le carte Brontë fanno parte della Biblioteca Honresfield, la collezione privata di William e Alfred Law, due industriali inglesi di epoca Vittoriana, sparita dagli occhi del pubblico alla fine degli Anni Trenta.