Prime Day 2020: rinviato a ottobre
Prime Day 2020: rinviato a ottobre

Questo mese niente corse pazze agli acquisti sul web. Il Prime Day di Amazon, evento che tradizionalmente offre ai clienti Prime la possibilità di usufruire di offerte e sconti speciali, verrà con tutta probabilità spostato da luglio a ottobre. Al momento la notizia non è ancora ufficiale, ma l'indiscrezione è rimbalzata ormai su tutti i siti di notizie, dopo che alcuni media americani, tra cui Business Insider e CNBC, sono venuti in possesso di una mail spedita da Amazon ai venditori terzi della piattaforma.

La comunicazione invita i venditori online a riprogrammare le promozioni dedicate al Prime Day 2020 nella settimana che partirà il prossimo 5 ottobre, sebbene non venga ancora segnalata una data esatta. ll Prime Day è nato il 15 luglio 2015 per festeggiare i 20 anni del colosso dell'e-commerce e come suggerisce il nome è stato pensato originariamente per durare non più di 24 ore. Alla luce dell'ottimo riscontro ottenuto tra gli abbonati, Amazon ha riproposto l'iniziativa anche nelle estati successive, arrivando nel 2018 ad allungare la finestra temporale dei saldi di un ulteriore giorno (15-16 luglio).

È opinione condivisa che lo spostamento quasi certo dell'evento sia da attribuire alla pandemia da Coronavirus, che negli ultimi mesi ha messo seriamente sotto stress l'attività di Amazon, a causa della vertiginosa impennata degli acquisti online. I problemi logistici e il bisogno di garantire adeguate condizioni di sicurezza per i propri dipendenti avrebbero dunque suggerito l'opportunità di rinviare il Prime Day in autunno, quando la situazione dovrebbero essere migliorata specie negli Stati Uniti, dove i numeri dei contagi sono tuttora in drammatica crescita.

Ragionevolmente, il Prime Day non potrà subire ulteriori slittamenti, in quanto c'è il rischio di andare troppo a ridosso del Black Friday, la settimana di shopping a prezzi scontatissimi che va in scena a novembre, il cui successo è legato alle compere di Natale.