New York, 19 febbraio 2021 - Kim Kardashian ha chiesto il divorzio da Kanye West. Secondo quanto scrive il New York Post, la imprenditrice, attrice e modella statunitense avrebbe deciso di lasciare il marito, e il suo legale, Laura Wasser, ha già depositato i documenti necessari per la separazione.

La coppia è sposata da 6 anni e mezzo, il matrimonio fu in Italia nel 2014. Hanno quattro figli piccoli: North, Saint, Chicago e Psalm. 

Finisce così la favola di una delle coppie più celebri al mondo. Sarà un addio 'amichevole', secondo quanto riporta Tmz, Kim ha chiesto la custodia legale e fisica dei quattro figli. Kanye avrebbe accettato, confidando che tra i due c'è un'intesa per crescere insieme i ragazzi. E nessuno dei due intende contestare l'accordo prematrimoniale firmato prima del matrimonio. 

Ma negli ultimi mesi i rapporti erano peggiorati, inoltre i due vivono separatamente già da tempo: il rapper sta quasi sempre in Wyoming e Kim a Calabasas, vicino Los Angeles. 

Una spallata sembra l'abbia data la candidatura di Kanye West alla Casa Bianca. Con Kanye che polemicamente ha definito Kris Jenner, la madre di Kim, come 'Kris Jong-Un', con un chiaro riferimento al leader nordcoreano. Cosa per nulla digerita da Kim.

La Kardashian al tempo era pronta a chiedere immediatamente il divorzio, ma è stata frenata da un serio episodio di bipolarità di Kanye. Quindi niente tradimenti ma differenti stili di vita e diverse visioni politiche. 

Kanye è stato a lungo un sostenitore di Donald Trump. Kim invece si è tenuta alla larga dalla politica, ma ha usato la sua notorietà per far pressioni su Trump per una riforma della giustizia.