L'attore Kelvin Harrison Jr.
L'attore Kelvin Harrison Jr.

Ammirato e riverito, Jean-Michel Basquiat (1960-1988) è già stato oggetto di un film biografico nel 1996, ma secondo il regista e sceneggiatore Julius Onah "la complessità e ricchezza della sua esperienza come artista e come figlio della diaspora africana non sono ancora state raccontate nel modo che meritano". Così Onah ha reclutato l'attore Kelvin Harrison Jr., con il quale aveva già lavorato in occasione del film 'Luce', e gli affidato il ruolo protagonista del biopic 'Samo Lives'. L'intenzione è di iniziare le riprese nel corso dell'autunno 2022, una volta dati gli ultimi ritocchi alla sceneggiatura che Onah ha scritto insieme a Peter Glanz ('The Dinner Party', '7 giorni per cambiare').

Il biopic su Jean-Michel Basquiat

Non è chiaro se 'Samo Lives' racconterà tutta la vita di Basquiat oppure solo una parte giudicata significativa, ma vale la pena di ricordare che il nome SAMO era quello con cui l'artista e il collega Al Diaz si firmavano quando facevano graffiti: fu il momento in cui Basquiat divenne famoso, nei tardi anni Settanta, mentre operava nel Lower East Side di Manhattan. Era nato una ventina d'anni prima a New York City, da padre haitiano e madre statunitense con sangue portoricano.

L'ascesa nel mondo dell'arte contemporanea fu repentina e a soli 21 anni d'età divenne il più giovane artista di sempre a essere esposto a documenta, una delle più importanti manifestazioni internazionali d'arte contemporanea, che ha cadenza quinquennale e si tiene a Kassel, in Germania. L'anno dopo, ventiduenne, diventò il più giovane artista a comparire nella Whitney Biennial di New York, altro appuntamento centrale nel mondo dell'arte contemporanea. Venne così celebrato come uno dei massimi esponenti del neo-espressionismo, grazie a uno stile unico e potente.

Demoni personali lo condussero a fare uso di eroina e questa droga lo portò alla morte, avvenuta quando aveva solamente 27 anni, il 12 agosto 1988. Da quel momento in avanti il valore delle sue opere è cresciuto costantemente e ora alcuni suoi lavori sono valutati decine di milioni di dollari. Nel maggio 2017 il suo dipinto 'Untitled', raffigurante un teschio, è stato battuto da Sotheby's per 110,5 milioni, un record per quanto riguarda le aste di artisti americani.

A dare volto su grande schermo a Jean-Michel Basquiat sarà l'attore Kelvin Harrison Jr., classe 1994, originario di New Orleans e visto nella serie TV 'Godfather of Harlem' e nei film 'Il processo ai Chicago 7', 'Luce', 'Monsters and Men', 'It Comes at Night' e 'Waves - Le onde della vita'.