Kate Winslet
Kate Winslet

In Italia il mondo dei podcast nati appositamente per il Web, senza cioè passare dalla radio, è ancora un fenomeno di nicchia, ma negli Stati Uniti è una realtà consolidata, che fa grandi numeri e può permettersi di intervistare superstar come Kate Winslet. Nel corso del podcast 'WTF', condotto da Marc Maron, l'attrice ha raccontato che l'enorme successo di 'Titanic' (1997) ha avuto uno spiacevole rovescio della medaglia: si è sentita bullizzata dai media, che hanno iniziato a giudicare il suo aspetto fisico.


Kate Winslet soggetta a bullismo dopo 'Titanic'

"È stato come passare improvvisamente dal giorno alla notte", ha confessato l'attrice. Prima di 'Titanic' aveva già recitato per il cinema e la televisione, ma era rimasta fuori dai radar della stampa mainstream. Dopo il film di James Cameron " il mio aspetto fisico è diventato oggetto di un esame minuzioso e sono stata molto criticata. Soprattutto la stampa inglese è stata poco gentile, con me" (Winslet è nata a Reading, in Inghilterra).
"Se devo essere onesta", ha continuato, " mi sono sentita bullizzata. Mi ricordo che pensavo fosse una cosa orribile e speravo passasse, cosa che effettivamente è successa. Però mi ha fatto comprendere che se essere famose significava subire questo tipo di pressioni, allora non ero pronta a esserlo, proprio per niente".

Forse anche per questo Kate Winslet non ha capitalizzato il successo di 'Titanic', agguantando ruoli di punta in grosse produzioni, e si è invece dedicata a film del circuito indipendente: "Stavo ancora imparando a recitare e ho sentito di non essere pronta per i più impegnativi lavori hollywoodiani. Non volevo commettere errori e rovinarmi la carriera, volevo rimanere nel giro a lungo. Così ho strategicamente deciso di impegnarmi in piccoli progetti, per meglio capire la macchina del cinema e nel contempo mantenere un certo grado di privacy e dignità". Obiettivo raggiunto solo fino a un certo punto: una manciata di anni dopo l'uscita di 'Titanic', l'allora venticinquenne Kate Winslet è diventata mamma e questo ha riacceso i riflettori dei media sul suo aspetto fisico. In questo momento aveva però un'alleata preziosa nella propria bambina: concentrandosi su di lei, tutte quelle cattiverie "evaporavano almeno un poco".

Leggi anche:
- "Archewell", il podcast del principe Harry e Meghan Markle
- Gotham Awards: premio a Chadwick Boseman, la vedova in lacrime mentre lo riceve
- Bruce Willis senza mascherina, l'attore: ho sbagliato