Junior Cally tesserato dal Fiumicino Calcio 1926
Junior Cally tesserato dal Fiumicino Calcio 1926

Fiumicino, 13 febbraio 2020 - Dopo Sanremo Junior Cally dà un calcio alle polemiche, nel vero senso della parola, getta la maschera e indossa pantaloncini e scarpette chiodate. Il rapper, che al Festival della canzone italiana si era presentato con la sua "No Grazie", e un seguito di critiche per i testi sessisti e violenti di alcune sue vecchie canzoni, è stato tesserato dal Fiumicino, squadra di promozione laziale.

Dopo aver firmato per la squadra del presidente Simone Munaretto, il cantante si è subito messo a disposizione del tecnico Luigi Di Ruocco per il primo allenamento. Per Antonio Signore, è questo il nome all'anagrafe di Cally, il prato verde del campionato di promozione non è una novità, infatti in passato aveva milito con il Focene. Junior Cally è un esterno d'attacco classe 1991, il suo debutto è previsto per il 23 febbraio al Desideri quando il Fiumicino affronterà il Tolfa.

In una nota la società conferma: "Una novità bella sostanziosa è appena giunta al campo sportivo Garbaglia, sede del Fiumicino 1926. Un'idea questa volta non partorita dal sempre vulcanico presidente Simone Munaretto, ma dal diretto interessato, verso il quale nei giorni precedenti lo stesso numero 1 rossoblù aveva dimostrato apprezzamento. A breve sarà un nuovo elemento della rosa a disposizione di Luigi Di Ruocco, Junior Cally, il rapper fresco di esibizione a Sanremo".

Il presidente Munaretto racconta: "Il ragazzo mi si è presentato chiedendomi di giocare per il Fiumicino, squadra del suo paese, cosi definita da lui, per dare una mano a riempire lo stadio mettendo a disposizione la sua notorietà per illuminare il calcio dilettantistico magari un po' abbandonato. Mi ha chiesto di mettere come premio partita per i giocatori, tutti suoi amici, l'incasso che riusciremo a fare. Voleva già esordire prima di Sanremo ma non è stato possibile. Ha buoni trascorsi calcistici giovanili interrotti per motivi di salute. Credo potrà giocare diverse partite, impegni professionali permettendo".