Una scena di 'Joker' - Foto: Warner Bros./DC Comics
Una scena di 'Joker' - Foto: Warner Bros./DC Comics

All'inizio avrebbe dovuto essere un film e poi basta, ma 'Joker' ha vinto il Leone d'Oro al Festival di Venezia 2019 e ha da poco superato il miliardo di dollari al botteghino mondiale: non sorprende più di tanto che il regista e sceneggiatore Todd Phillips sia in trattative per scrivere e dirigere il sequel. Secondo lo scoop lanciato dall'Hollywood Reporter, Joaquin Phoenix tornerebbe nel ruolo protagonista. Non potrebbe essere altrimenti: chi se la sentirebbe di sostituirlo?

Per approfondire: Joker supera 1 miliardo al botteghino: è un record
 

Joker 2, il sequel del film

Al momento Warner Bros tiene la bocca cucita e non commenta la notizia, che in ogni caso non parla di un contratto già firmato bensì di una trattativa in corso. Resta però il fatto che un conto è fare ipotesi puramente teoriche - Phillips e Phoenix ne hanno parlato quando ancora stavano girando 'Joker' - altro discorso è sedersi attorno a un tavolo e valutare la fattibilità pratica della cosa, in termini contrattuali e finanziari.

'Joker 2' suscita comunque più di una curiosità: il film originale è nato come una origin story staccata dall'universo dei supereroi DC e dunque non era previsto che l'arcinemico di Batman incontrasse l'Uomo Pipistrello di Robert Pattinson, né l'Aquaman di Jason Momoa e via dicendo. Inoltre, in 'Joker' Bruce Wayne è ancora un bambino e in teoria mancano una ventina d'anni prima che possa confrontarsi con Joker nei panni di Batman.

La trama del sequel potrebbe anche partire dopo un incarceramento ventennale di Joker tra le mura dell'Arkham Asylum, ma probabilmente dovrebbe comunque lasciare fuori dai giochi il Cavaliere Oscuro, che, in una linea temporale diversa, è al centro del film 'The Batman', quello con Pattinson protagonista, Matt Reeves alla regia e l'uscita nelle sale fissata per il 2021. Insomma, le sfide di 'Joker 2' sono enormi, staremo se e vedere come saranno affrontate.