Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
11 apr 2022

Johnny Depp e Amber Heard, inizia il processo per diffamazione

Un tribunale della Virginia dovrà stabilire se Heard ha mentito quando ha detto di essere stata vittima di abusi domestici

11 apr 2022
Johnny Depp e Amber Heard
Johnny Depp e Amber Heard
Johnny Depp e Amber Heard
Johnny Depp e Amber Heard

Lunedì 11 aprile segna l'inizio della causa per diffamazione intentata da Johnny Depp nei confronti dell'ex moglie Amber Heard. L'attore chiede 50 milioni di dollari di danni in riferimento a un articolo scritto da Heard nel 2018 per il Washington Post e nel quale l'attrice parlava delle violenze domestiche subite. Il processo, che si tiene presso la Fairfax County Circuit Court, in Virginia, andrà probabilmente avanti per almeno sei mesi. Sono infatti previsti oltre cento testimoni e fra essi anche personalità di grande fama. Ad esempio James Franco, Paul Bettany ed Elon Musk.

Johnny Depp e Amber Heard, l'antefatto

Johnny Depp e Amber Heard si incontrano nel 2009, nel corso delle riprese del film 'The Rum Diary' (uscito nel 2011). Si piacciono, iniziano a frequentarsi ufficialmente nel 2012 e si sposano tre anni più tardi. Nel maggio del 2016 la polizia di Los Angeles viene chiamata a casa di Depp per una presunta lite domestica che è degenerata, ma non trova prove che si avvenuto qualcosa di rilevante dal punto di vista penale. Qualche giorno più tardi Heard chiede il divorzio, accusando Depp di ripetuti atti di violenza domestica.

Da qui in avanti è un continuo dissentire: lei accusa, lui nega e nel 2017 si giunge al divorzio. Ma non al ricomponimento delle tensioni, nonostante una comunicazione congiunta nella quale Depp e Heard dicono che "non c'è mai stata alcuna intenzione di procurare danni fisici o emotivi".

La causa per diffamazione

Nel dicembre 2018 il Washington Post pubblica un articolo scritto da Amber Heard nel quale la donna parla della sua esperienza: soprattutto di come si sia sentita poco sostenuta, se non addirittura attaccata, da una cultura che punisce le donne che denunciano le violenze subite e da un sistema che tende a proteggere gli uomini accusati. Heard non fa mai il nome di Johnny Depp, ma tre mesi più tardi lui la cita comunque in giudizio sostenendo che l'articolo ha impattato molto negativamente sulla sua carriera e sulla sua reputazione.

Gli avvocati di Depp dicono che sin dal 2016 il loro cliente ha dovuto subire le ripercussioni di accuse false e calunniose. E dicono anche che è stato lui la vittima di violenze domestiche da parte di Heard, e non viceversa. I legali di Heard sostengono l'esatto opposto. Ora si giunge di fronte al giudice, in un contesto complesso dal punto di vista legale e delicatissimo in termini di relazioni pubbliche.

Il precedente della causa in Gran Bretagna

Secondo alcuni osservatori, Depp parte svantaggiato dopo avere perso una causa per diffamazione intentata al giornale The Sun, colpevole a suo dire di averlo definito "un picchiatore di mogli". Nel giugno 2021 il tribunale ha respinto l'istanza di Depp, sostenendo che il contenuto dell'articolo incriminato era "sostanzialmente veritiero" e negando all'attore la possibilità di ricorrere in appello.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?