30 mar 2022

Jim Carrey: Will Smith? Dovevano arrestarlo

L'attore duro con il collega dopo la sberla rifilata a Chris Rock sul palco degli Oscar 2022

Jim Carrey
Jim Carrey

Non si spengono le polemiche dopo lo schiaffo dato da Will Smith a Chris Rock durante la cerimonia degli Oscar 2022: moltissime star hanno criticato il gesto, ma le parole di Jim Carrey sono state quelle più dure. Anche perché hanno chiamato in causa tutti i membri dell'Academy che erano presenti durante l'atto di violenza e non hanno reagito in modo adeguato.

Jim Carrey critica duramente Will Smith e l'Academy
Quanto accaduto è ormai marchiato a fuoco nella storia dell'industria hollywoodiana: Chris Rock si presenta in diretta mondiale per presentare i candidati al premio come migliore documentario. Prima però pronuncia un'indelicata e sbagliata battuta, prendendo in giro l'alopecia di Jada Pinkett Smith. A questo punto il marito di lei, Will Smith, sale sul palco e tira un ceffone a Rock, tornando poi a sedere lanciando improperi. Una scena talmente surreale che per qualche momento si è pensato fosse stata preparata. Che fosse tutto finto, insomma. Invece era verissimo e assolutamente disdicevole. Poco dopo Will Smith vince l'Oscar come migliore attore protagonista e viene salutato da una standing ovation, quasi come se i presenti non avessero appena assistito a un reato.

Intervistato dal programma televisivo CBS Mornings, Jim Carrey ha detto di essere stato disgustato dalla standing ovation e che questo ha messo in evidenza "la mancanza di spina dorsale di Hollywood. È stato un momento nel quale è emerso con chiarezza che non siamo più il club più cool". Ha anche detto che Will Smith avrebbe dovuto essere arrestato, esattamente come sarebbe accaduto se uno sconosciuto qualunque si fosse comportato nel medesimo modo. E in riferimento al fatto che Chris Rock non intende sporgere denuncia ha commentato: "Io avrei chiesto un risarcimento di 200 milioni di dollari, perché quel video resterà per sempre e sarà ovunque. Quell'insulto continuerà a esistere per molto, molto tempo".

Cosa succederà ora a Will Smith?
Nel frattempo molti altri volti noti di Hollywood hanno criticato Will Smith, in modo più o meno diretto: per esempio Ron Howard, Amy Schumer, Zoe Kravitz e Brian Grazer. E il consiglio d'amministrazione dell'Academy ha annunciato una riunione per decidere il da farsi. Molti osservatori ritengono improbabile che a Smith venga tolto l'Oscar, perché in fondo Harvey Weinstein ha conservato i suoi nonostante comportamenti ben più riprovevoli (per quanto non tenuti in diretta mondiale). Anche l'espulsione dall'Academy sembra un'ipotesi poco realistica, perché si tratta di una decisione presa rarissimamente e nel caso di crimini più gravi: è accaduto con Weinstein e anche con Bill Cosby, condannato per violenza sessuale.

Resta però il fatto che la carriera di Will Smith potrebbe risentirne pesantemente: fino a pochi giorni fa era una delle star maggiormente rispettate e uno dei pochissimi attori di colore ad avere un grosso potere, all'interno dell'industria hollywoodiana. Ora le cose potrebbero cambiare in modo significativo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?