I giudici di 'Italia's got talent' 2018 (Ansa)
I giudici di 'Italia's got talent' 2018 (Ansa)

Milano, 15 maggio 2018 - Nei talent show, o presunti tali, il vero protagonista non sono i concorrenti, ma i giudici. La forza di un programma del genere si misura soprattutto sull’amalgama di chi deve decidere pollice su pollice giù. Per questo le giurie vengono attentamente ponderate, e molto spesso cambiate, alla ricerca della miscela perfetta che fonda intelligenza, humour, provocazione. Ora è la volta di 'Italia’s got talent', tra breve in onda su Tv8, che cambia la metà dei propri giurati. Restano Claudio Bisio e Frank Matano, ormai una coppia di fatto dall’intesa migliore di quella di Pulici e Graziani, mentre Nina Zilli e Luciana Littizzetto saltano un turno. Al loro posto sono state reclutate Mara Maionchi e Federica Pellegrini, proprio lei. Mara Maionchi è una garanzia: di spettacolo, competenza e parolacce. Federica Pellegrini dovrà invece dimostrare di saper galleggiare non solo in vasca ma anche in studio, una bella sfida perché qui si tratta non soltanto di dare un voto, ma di fare spettacolo.
 
Il quartetto è pronto per la caccia ai talenti di questa edizione che prenderà il via dal Teatro delle Muse di Ancona il 28, 29 e 30 maggio. Le audizioni proseguiranno al Teatro Comunale di Vicenza il 25, 26 e 27 giugno e si concluderanno al Teatro degli Arcimboldi di Milano il 2, 3, 4 e 5 luglio. Dal backstage Lodovica Comello – talento italiano che è dovuto emigrare per farsi conoscere – inciterà i concorrenti a dare il massimo per ottenere almeno 3 «sì», e avere così il lasciapassare per le semifinali. Sul palco si alterneranno maghi, ballerini, contorsionisti, funamboli, comici e cantanti, insomma chiunque abbia dimostrato di avere un talento più o meno straordinario durante i casting appena conclusisi a Napoli e Rimini, che hanno visto migliaia di aspiranti concorrenti presentarsi per dimostrare la propria unicità. “Italia’s got talent” percorre quel difficile crinale che sta tra “La Corrida” e il Circo di Montecarlo: è costruito con sapiente dosaggio di funesti dilettanti ed eccezionali professionisti. Si ride e si resta a bocca aperta.
 
Claudio Bisio si è appena liberato dell’impegno nello show comico 'Saturday Night Live' che non ha fatto particolarmente parlare di sé, ed è nelle sale cinematografiche con 'Arrivano i prof'. Anche Frank Matano, talento uscito dal web, è approdato adesso al cinema con la commedia 'Tonno spiaggiato' (qualche connessione con la Pellegrini, in effetti, c’è). Mara Maionchi ha fatto stragi di ascolto e di bon ton a 'X Factor', la vulcanica discografica è una carta sicura. Mentre Federica Pellegrini ha di certo un grande seguito popolare, ma mettersi davanti a una telecamera e impedire che lo spettatore medio si metta a sbadigliare, è un’altra cosa. Speriamo proprio che non faccia un buco nell’acqua.